Per agevolare un disabile, ci sono diversi aiuti da parte dello Stato, ma cosa correla accompagnamento, 104 e invalidità? E come si ottengono? Facciamo chiarezza.

Lo Stato per andare incontro ai bisogni di persone invalide, fornisce agevolazioni e prestazioni che vanno dall’accompagnamento, all’invalidità e ai permessi retribuiti 104 e molto altro. In molti probabilmente si chiedono se questi aiuti sono uguali per tutti e come si ottengono, noi cercheremo di aiutarvi a fare chiarezza e a capire meglio cosa correla ogni prestazione.

accompagnamento, 104 e invalidità, cosa le correla

Ci sono procedure sicuramente che dovete effettuare per constatare il livello di invalidità, a seconda della percentuale, viene stabilito il compenso e le agevolazioni più adeguate al caso che ovviamente variano a seconda di ogni individuo. É ovvio che una persona col 100% di invalidità, ha diritto al massimo dell’aiuto da parte dello Stato in quanto é considerato non autosufficiente.

Cos’è la legge 104

Chi purtroppo in casa deve assistere un familiare con handicap grave, può avere in base al nuovo ordinamento riguardante la legge 104, delle agevolazioni in merito al pensionamento anticipato. Nello specifico le agevolazioni sono rivolte a chi assiste un familiare stretto che ha patologie gravi e sarà concesso in un compenso economico da stabilire per l’accompagnamento del disabile in questione.

 

Come si stabilisce l’invalidità

Per stabilire l’invalidità, l’INPS inoltra online all’asl di appartenenza la vostra domanda, dopodiché entro 30 giorni dall’invio della richiesta, il paziente viene convocato dall’Azienda sanitaria locale per la visita medica di accertamento che stabilisca l’eventuale punteggio secondo le tabelle.

invalidità al 100%

Indennità di accompagnamento

Per ottenere l’indennità di accompagnamento invece, come già prima citato, é necessario un riconoscimento totale di inabilità del 100% in base a danni fisici o psichici. La persona in questione non é in grado di svolgere autonomamente la vita quotidiana né di badare ad eventuali cure senza ricorrere all’aiuto di qualcuno.

Insomma possiamo tranquillamente dire in conclusione, che queste problematiche sono correlate tra loro, ma non sempre vengono concesse a tutti se non in caso di effettivo bisogno.