Scoprite oggi i 4 trucchi per preparare le più buone patatine fritte mai provate prima, con questi consigli di sicuro diventerete degli esperti.

Avete provato a preparare le patatine fritte ma non siete soddisfatti del risultato? Spesso risultano zuppe di olio, poco croccanti o mollicce, questo succede perché avete bisogno di conoscerne i motivi, sbagliate infatti alcuni passaggi che sono fondamentali per ottenere delle patatine fritte perfette come mai provate prima ecco i 4 trucchi fondamentali.

patate fritte perfette, ecco 4 trucchi

Pur essendo un alimento semplicissimo, le patatine sono talmente buone che piacciono davvero a tutti, sono perfette sia per una cenetta sfiziosa che per antipasti o aperitivi, insomma ogni occasione é buona per mangiarle. Affinché risultino croccanti, asciutte e buonissime però, dipende da diversi fattori, ecco quali.

Quali patate scegliere

Le migliori patate da utilizzare per essere fritte sono quelle a pasta gialla in quanto assorbono poco olio e restano croccanti dopo la cottura. Se usate quelle a pasta bianca, (che in genere sono utilizzate per purè o impasti) potete rischiare di ottenere l’effetto molliccio causato dall’eccessivo olio che assorbono, disgustoso certamente e poco gradevole.

patate

Acqua, sale e canovaccio

Per ottenere delle patate croccanti e gustose, il segreto è che rilascino il più possibile l’amido in eccesso, vi basterà quindi dopo averle sbucciate e tagliate, tenerle per un’oretta immerse in acqua e sale, dopodiché scolatele e sciacquatele, infine asciugate l’eccesso di acqua con un canovaccio se dovete friggerle subito, oppure lasciatele da parte. Questo processo non solo darà più sapore, ma aiuterà per una croccantezza maggiore.

L’olio

Per una cottura perfetta, il quantitativo di olio é importante, meglio friggere in abbondante olio preferibilmente di semi e cuocere poche patate per volta solo quando la temperatura sarà arrivata tra i 170 e i 180 gradi, insomma bello forte e devono essere immerse poche patate per volta per non farlo raffreddare troppo e la cottura di queste ultime non solo sarà poco omogenea ma non croccante.

 

patate fritte cottura perfetta

Sale

Il sale é importante certo, ma non va mai messo in cottura, altrimenti rischierete di deperire prima l’olio e quindi va cambiato spesso. Dopo la cottura invece aggiungetelo subito, quando sono ancora calde ed insaporitele come più preferite con spezie varie o con l’immancabile ketchup e maionese.