Nel corso degli ultimi due anni abbiamo avuto modo di scoprire i vari modi in cui si può manifestare il Covid, lasciando anche segni sulla pelle. Ecco cosa c’è da sapere in merito.

L’attenzione mediatica sembrerebbe esser calata sul Covid-19, ma la pandemia non è ancora finita anche se molte nazioni hanno avviato una convivenza con il virus nel tentativo di ristabilire la normalità.

Infatti, nel corso delle ultime ore a prendere corpo è il nuovo allarme che riguarda la pandemia da Coronavirus e i segni attraverso la quale questa si manifesta anche sulla pelle della persona contagiata.

Come si manifesta il Covid sulla pelle?

Come abbiamo avuto modo di spiegare precedentemente, nel corso degli ultimi due anni numerosi studi scientifici e l’attenzione dei medici in corsia hanno permesso di scoprire i vari modo in cui il Covid si manifesta nel corpo dopo in contagio, complice anche la mutazione genetica del virus e le varianti arrivare a mettere in pericolo l’uomo.

covid sulla pelle segni - NonSapeviChe

Recentemente, inoltre, è stato anche scoperto come il contagio da Covid-19 si possa manifestare anche sulla pelle traverso segni tangibili della malattia, per i quali bisogna provvedere a contattare immediatamente il proprio medico.

I segni del Coronavirus sul corpo

Secondo quanto reso noto anche dal portale della Fondazione Veronesi, è stato riscontrato nel tempo come il Covid-19 riesco a manifestarsi anche sulla pelle consegni simili a quelli del morbillo e della varicella. Facciamo riferimento a lesioni accostabili anche ai geloni e quindi una ecchimosi da trauma caratterizzata da vasculite, per la quale è stata riscontrata anche ulcere sugli arti inferiori.

covid sulla pelle segni - NonSapeviChe

Nel caso in cui sul nostro corpo si manifestano segni come quelli appena citati, la cosa da tenere in mente è che per attestare l’effettiva presenza di un contagio da Covid è necessario far riferimento ad un tampone molecolare in quanto con molta probabilità il test rapido non sarà in grado di leggere la carica virale che, in casi come questi, potrebbe essere comunque molto bassa. Sulla base di tale motivazione, dunque, è necessario confrontarsi immediatamente con il proprio medico ed eventualmente approfondire il caso con vari test.