Toxoplasmosi, l’incredibile scoperta su uno degli effetti positivi del parassita

Alcuni studi confermano che il parassita delle toxoplasmosi, abbia anche degli effetti positivi. L’icredibile scoperta riportata da un’univerità finlandese lascia senza parole, pare che il parassita abbia dei benefici.

Sembra incredibile eppure pare che una nota università finlandese abbia fatto un’incredibile scoperta. Gli studi effettuati sul parassita della Toxoplasmosi, dicono che abbia addirittura degli effetti positivi, difficile crederla possibile questa cosa, eppure pare sia proprio così.

parassita della toxoplasmosi, effetti benefici

Analizzando a fondo tutte le conseguenze una volta venuti a contatto col parassita, oltre a poter avere un’infezione generalmente innocua tranne per le donne in gravidanza, potrebbe addirittura avere la virtù di regalare un aspetto più gradevole.

Quali sono i benefici

Secondo quanto riportato dall’università di Turku in Finlandia, il parassita della toxoplasmosi ha il potere di regalarci un aspetto più gradevole e sano. Studi effettuati sulle persone che hanno contratto il virus, pare confermino che presentano minori asimmetrie sul volto, coincidenze, verità o ipotesi, certo sembra un pò assurdo.

 

Al momento ci dicono gli studiosi, queste sono solo ipotesi e solo perché dicono, le “coincidenze” sono state potete constatare solo su poche persone. Secondo questi ultimi questi studi dovrebbero avere un seguito e un maggiore numero di vittime di questo parassita per poterne effettivaente accertare i benefici.

Da dove é partito lo studio

Ovviamente tutto ha un inizio, pare infatti che la ricerca non nasca dal nulla, bensì da un vecchio studio riportato sui ratti affetti dal parassita della toxoplasmosi. Questi confermavano che i ratti che erano venuti a contatto con il parassita erano più attraenti a livello sessuale, per cui scelti più frequetemente dal partner. Nell’essere umano, in particolare negli uomini affetti dall’infezione, altri studi hanno riscontrato un livello di testosterone più alto.

I dati che confermano le ipotesi

Secondo i dati pare che il numero di persone su cui sono stati effettuati gli esami con e senza il virus, in generale abbiano riscontrato solo effetti positivi, sia come aspetto più gradevole e appunto meno asimmetrico e addirittura a livello metabolico. Insomma solo ipotesi per ora che però possono far ben sperare in una ricerca più avanzata che ne confermi il tutto.