A favore dei bambini dai 3 e i 13 anni arrivano i primi bonus per i centri estivi 2022, un’occasione da non perdere per tutti i genitori impegnati con il lavoro al termine delle scuole e un grande aiuto per sostenere le spese di iscrizione. Ecco dove sono disponibili e come richiederli.

I centri estivi sono una vera salvezza per i genitori impegnati con il lavoro, finita la scuola vogliono assicurarsi che i figli siano impegnati in attività divertenti ed istruttive, certo si va a lavorare più sereni. Ma pare che i bonus per i centri estivi 2022 non siano disponibili per tutti o meglio lo stato non lo sono a livello nazionale come ogni anno insieme al bonus baby sitter INPS. Molti si chiedono ovviamente come si farà, ma per alcuni cittadini pare che la soluzione sia già a disposizione.

campo estivo bonus regionale

Arrivano i primi bonus da parte di molti comuni che autonomamente hanno deciso di stanziare a favore di tutti i genitori che lavorano e non, questo aiuterà a sostenere anche economicamente le spese tavolta gravose per l’iscrizione dei bambini ai centri estivi. Ma vediamo meglio nel dettaglio dove e come richiederli.

Quali sono le modalità e dove sono disponibili i bonus

A prendere questa decisione é stata l’Emilia Romagna, che ha aperto nuovi bandi per ottenere un nuovo bonus rette, fino a 336 euro per ciascun figlio. Questo bonus é previsto per l’iscrizione e il pagamento delle rette per i centri estivi solo sul territorio regionale. Sono infatti già molti i comuni che hanno messo a disposizione sui siti propri, tutte le informazioni relative per ottenerlo e ovviamente le modalità sono uguali per tutti.

documenti

Si tratta di un’iniziativa regionale, motivo per cui al momento sono solo i cittadini residenti in tutto il territorio Romagnolo a poterne giovare. Ma ovviamente c’é da presentare un modello ISEE. Vi anticipiamo che questi bonus, sono rivolti ai genitori che hanno un ISEE che non supera i 28mila euro annui e sono indirizzati a genitori che lavorano o sono disoccupati, famiglie affidatarie e nuclei familiari monogenitoriali. I bambini devono avere un’età compresa da i 3 ai 13 anni, per quelli con disabilità si arriva a 17 anni e non c’é alcun bisogno di certificazione.

Come effettuare  la richiesta

Per avere il bonus é molto semplice, si dovrà fare domanda direttamente al comune di resideza, assicuratevi prima che siano già attivi. Dopo aver effuettuato la richiesta bisogna consultare la graduatoria per scoprire se avete ottenuto il bonus.

procedura online

Nel comune di Modena ad esempio é già possibile effettuare la domanda, che si può richiedere direttamente online, ma bisogna essere in possesso di identità digitale SPID, non c’é altro modo per effettuarlo online. Anche di quest’ultimo, si può fare richiesta online in base alle offerte dei diversi gestori d’identità digitale.