Sono aumentati i casi di epatite acuta nei bambini. Scopriamo insieme qual è il sintomo da tenere sott’occhi.

In questi giorni si stanno verificando casi molto preoccupanti di epatite acuta nei bambini. Questa sfocia in un’infiammazione del fegato di cui al momento non se ne conoscono le cause. In alcuni casi questa condizione può richiedere il ricovero in ospedale fino anche ai casi più gravi che contemplano il trapianto.

Epatite acuta nei bambini, aumentati i casi: il sintomo da tenere d'occhio

Ciò detto, scopriamo insieme qual è il sintomo che non deve essere assolutamente sottovalutato e al contrario va tenuto sott’occhio.

Epatite acuta nei bambini: ecco l’unico sintomo che non deve essere sottovalutato

Epatite acuta nei bambini, aumentati i casi: il sintomo da tenere d'occhio

Il primo allarme è stato lanciato dal Regno Unito il 5 aprile. In particolare, era stato segnalato un aumento dei casi di epatite acuta grave dall’origine sconosciuta. Tra i più colpiti erano risultati i bambini sotto i 10 anni, in particolare, fra i 2 e i 5. I predetti casi però non sono tardati ad essere segnalati anche in Europa e negli Stati Uniti.

In Italia, ad esempio, al momento sono stati identificati poco più di una ventina di casi per questo al momento non si può parlare di vera e propria emergenza sanitaria. Ad ogni modo può essere utile sapere quali sono i sintomi che solitamente insorgono quando è presente questo disturbo. Tra i più diffusi c’è sicuramente dolore addominale, diarrea e vomito. Si tratta dunque di sintomi piuttosto comuni che quindi possono essere facilmente confusi con una semplice influenza. Di conseguenza, va precisato che il vero sintomo che indica un’epatite acuta in atto è la presenza di ittero.

Ad ogni modo, non si è ancora a conoscenza della causa che sta generando questi casi che stanno allarmando per ovvi motivi molte famiglie in cui sono presenti bambini molto piccoli. Per molti esperti, comunque, la pandemia può aver avuto un ruolo determinante poiché ha ha costretto molti bambini a restare chiusi in casa, tra un lockdown e l’altro. Il sistema immunitario, di fatti, ne è uscito gravemente indebolito. Alcuni hanno poi paventato la possibilità che l’epatite acuta possa essere stata causata dal vaccino anticovid. In realtà, gli esperti hanno tenuto a precisare che i bambini colpiti non risultavano essersi sottoposti allo stesso.