E’ in arrivo un nuovo bonus da 500 euro prima della fine di agosto: ecco cosa devi presentare per riuscire ad ottenerlo.

Il Governo ha introdotto un nuovo bonus che si pone nell’ottica di aiutare le famiglie italiane che versano in condizioni economiche precarie. In molti però non sanno quali sono i requisiti per ottenerlo e quali sono i documenti da presentare.

Bonus di 500 euro prima della fine di agosto, non perdiamo tempo, vediamo cosa occorre presentare

Ciò detto, scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere riguardo a questo nuovo bonus introdotto dal Governo.

Bonus 500 euro: requisiti e modalità di presentazione

Bonus di 500 euro prima della fine di agosto, non perdiamo tempo, vediamo cosa occorre presentare

Coloro che sono interessati ad ottenere il bonus in esame, devono sapere che la scadenza per presentare domanda è oramai vicina. A tal proposito, infatti, le richieste andranno presentate entro il 31 agosto 2022. Ciò detto, è rivolto a tutti al di là della propria situazione reddituale o anche di natura patrimoniale. Di conseguenza, non è necessario presentare alcun Isee.

Nel dettaglio, si sostanzia in un voucher di 500 euro che può essere utilizzato per l’acquisto di prodotti e servizi offerti da imprese che aderiscono al programma. Va detto poi che si tratta di un bonus già introdotto nel 2016 e rivolto soltanto a coloro che hanno raggiunto la maggiore età entro la fine dell’anno scorso. Col tempo è stato oggetto di cambiamenti non a caso non sono più previsti limiti reddituali e per di più entra a far parte stabilmente tra le agevolazioni previste dallo Stato. Ciò detto, per fare richiesta è sufficiente accedere alla piattaforma 18app.italia.it ed eseguire la registrazione entro agosto 2022.Oltre a ciò, va ricordato che per poter eseguire l’accesso è fondamentale essere in possesso dello Spid per questo prima di eseguire la richiesta è consigliabile dotarsi delle credenziali necessarie.

Come specificato poc’anzi non è previsto l’accredito di 500 euro ma piuttosto una serie di bonus da spendere solo e soltanto per l’acquisto di beni e servizi di natura culturale. Ad ogni modo, si tratta comunque di una misura molto importante che si pone l’obiettivo di supportare i giovani maggiorenni e incentivare al cultura.