Basta davvero poco per smaltire i chili accumulati durante le abbuffate di Pasqua e Pasquetta. Ecco come dovete fare

Impossibile resistere al pranzo di Pasqua e al pic-nic di Pasquetta. Durante le feste, si sa, non è raro esagerare con il cibo. Con tutto quel cibo è davvero impossibile fare a meno di assaggiare e godersi tutte le meravigliose pietanze. Per molti, però, adesso è il momento del rimpianto. Con l’estate alle porte e la prova costume, sono in tanti a rimpiangere l’abbuffata di Pasqua e a volersi rimettere in sesto quanto prima.

Come smaltire ciò che abbiamo mangiato a Pasqua: non è difficile se sai come fare

Niente paura. Ci sono dei piccoli consigli che possono aiutare a rimettersi prontamente in forma e a smaltire velocemente i chili in più accumulati durante le festività pasquali. Ecco come fare.

Ecco come smaltire il pranzo di Pasqua, basta davvero poco per perdere i chili accumulati

Come smaltire ciò che abbiamo mangiato a Pasqua: non è difficile se sai come fare

Intanto è bene chiarire sin dove si vuole arrivare, e capire se effettivamente il risultato che si vuole raggiungere è davvero adatto per noi. Anche la strategia deve essere modulata sulla persona: non quello che va bene per uno si adatta per l’altro. Per questo è sempre bene affidarsi a professionisti che possano trovare il regime alimentare più adatto alle nostre esigenze.

La parola chiave deve essere equilibrio. Una dieta bilanciata è più salutare e benefica di soluzioni drastiche che possono anche risultare dannose. Meglio quindi affidarsi allo sport, e ad uno stile di vita sano.

Un consiglio utile può essere però inserire un paio di giorni a settimana dove dare a meno degli alimenti che irritano e infiammano il nostro organismo più di altri. E’ importante non saltare pasti, fermandosi sui canonici tre pasti giornalieri, ma bilanciare bene l’apporto nutritivo che riceviamo. Carboidrati e proteine sono assolutamente necessari.

Per smaltire i chili in più di Pasqua dunque non servirà nessuna soluzione drastica. Vi basterà fare pasti più leggeri per qualche giorno, bere moltissima acqua e accertarvi che il vostro organismo sia sempre idratato, e passare del tempo all’aria aperta, con lunghe camminate e un po’ di attività fisica che permettano di smaltire i chili in più accumulati a Pasqua. Basta quindi veramente poco, ed è importante non saltare pasti ma riuscire a semplicemente tornare al vostro normale modo di mangiare. Se invece si ritiene di avere bisogno di una dieta vera e propria, come detto, è meglio rivolgersi ad un professionista che possa suggerirci quella più adatta per noi