Uno studio condotto nel Regno Unito ha fatto discutere uno studio: il tumore al polmone rischia di essere confuso per Covid e si temono serie conseguenze. Ecco cosa hanno evidenziato i ricercatori. 

Fin dalla prima ondata di Covid-19, era ben chiaro che si trattasse di un virus la cui maggioranza dei sintomi fosse a carico polmonare. Insufficienza respiratoria, a volte polmonite e sintomi influenzali: questo è quello che comporta avere il Covid, oltre che alle loro conseguenze fisiche. 

tumore polmoni covid 20220410 - Nonsapeviche.com

Tuttavia, però, tali sintomi possono essere ricollegati anche ad un tumore al polmone: in questi casi, esso potrebbe essere non diagnosticato perché confuso con il Covid. E’ questo l’allarme lanciato da alcuni ricercatori inglesi che si sono occupati dell’argomento in uno studio. Ecco di cosa si tratta.

Tumore al polmone confuso con il Covid: lo studio inglese

tumore polmoni covid 20220410 - Nonsapeviche.com

I ricercatori del Cancer Research in UK, a seguito di uno studio hanno lanciato un preoccupante allarme. I sintomi del Covid, infatti, molto spesso rischiano di essere mal interpretati: sono numerosi i casi di pazienti affetti da tumore al polmone a cui, erroneamente, era stato detto si trattasse solo del virus. 

Secondo i ricercatori, dunque, nel solo ultimo anno, ben 3 milioni di pazienti nel Regno Unito hanno perso i test e gli screening di individuazione del tumore proprio perché hanno confuso i sintomi della malattia con quelli del Covid. Essi, inoltre, temono che tutto ciò possa causare addirittura oltre 35.000 morti in più in un anno.

Il problema inglese, infatti, è individuabile proprio nelle procedure ospedaliere: in esse al paziente con sintomi sospetti viene semplicemente detto di autoisolarsi. 

L’errore è nella procedura

Secondo i ricercatori del Research Cancer in UK, tra i sintomi più comuni del tumore al polmone c’è proprio la presenza di una tosse molto insistente, la mancanza di respiro e di energia. Essi, tuttavia, sono i sintomi legati anche alla maggior parte dei casi di Covid.

Gli esperti, dunque, temono che a causa di tale fraintendimento, siano ancora molti coloro che aspettano un diagnosi del tumore e che credono, invece, di avere il Covid. In questo modo, infatti, i tempi di diagnosi si allungano e con essi si accorciano, invece, le possibilità di una guarigione completa.

Secondo dei dati diffusi dal DailyMail, dunque, è stato rivelato che nel Regno Unito, nello scorso anno, sono ben 3 milioni gli individui che hanno perso lo screening contro il cancro. Di questi, ancora, sono oltre 350mila gli individui che sarebbero stati trasferiti per un ricovero d’urgenza e che, invece, sono rimasti a casa in isolamento. 

tumore polmoni covid 20220410 - Nonsapeviche.com