Il Canone Rai viene automaticamente addebitato in bolletta. In alcuni casi però è possibile avere un’esenzione o pagare la metà

Chiacchieratissimo, contestatissimo. Il canone Rai per il servizio pubblico di informazioni è una tassa che molto spesso in passato è stata duramente criticata dai cittadini. In molti provavano a fare i furbi e ad evitare di pagarlo, con un altissimo tasso di evasione, e per questo per far si che tutti li paghino da diversi anni ormai è inserito nel costo della bolletta della luce.

Come pagare il canone Rai solo per 6 mesi: ecco cosa fare

Il cambiamento è avvenuto nel 2016, a fronte comunque di una riduzione della cifra del canone, che allora era di oltre 100 euro. Il pagamento del canone al momento è diviso in dieci rate mensili, dal valore di nove euro ciascuna. Per un totale quindi di novanta euro, che vengono pagati tra Gennaio e Ottobre. Il pagamento è come detto segnalato in bolletta.

Il Canone Rai, ecco chi e come può avere un’esenzione al pagamento

ùCome pagare il canone Rai solo per 6 mesi: ecco cosa fare

Ci sono alcuni casi, però, dove questo può anche non essere pagato nella sua interezza. In alcune circostanze è possibile ottenere un’esenzione e pagare la metà della cifra stabilita per il canone Rai. Bisogna sottolineare che il canone va pagato solo dai cittadini che nella propria residenza hanno la tv. Se non si ha nelle proprie case l’apparecchio televisivo non è quindi necessario pagare il canone. Per evitare di pagare il canone bisogna ogni anno dichiarare il non possesso del televisore entro il 31 gennaio e presentare la richiesta di esenzione.

Qualora si presenti la dichiarazione di non possesso, ma oltre la data del 31 Gennaio non si avrà diritto ad una esenzione totale e bisognerà comunque pagare una cifra per il canone, ma si ha diritto ad una esenzione parziale. Si passerà quindi da pagare 90 euro, standard per chi dichiara il possesso di un apparecchio televisivo, a dovere allo stato la metà do quella cifra, circa 45 euro. La domanda però va comunque fatta tra il primo gennaio e il 30 Giugno. Mi raccomando allora, se siete tra quelli che non possiedono il televisore nella propria abitazione non dimenticate di compilare ogni anno il modulo che dichiara che non siete in possesso di un apparecchio televisivo, in questo modo potrete risparmiare i novanta euro di abbonamento al canone Rai e non trovarlo addebitato nella vostra bolletta della luce.