Impasto per la pizza senza lievito: da Napoli arriva la nuova scoperta. Una vera rivoluzione per chi soffre di intolleranza

La pizza è uno degli alimenti più amati al mondo: è davvero impossibile resistergli. Come tutti sanno, il segreto per un’ottima pizza sono ingredienti naturali e un impasto fatto a regola d’arte. La lievitazione ha un ruolo davvero fondamentale nella buona riuscita della nostra base.  Non sempre però questo riesce e la pizza può diventare davvero difficile da digerire. Il lievito infatti può provocare gonfiore e impedirvi di godervi al meglio la vostra pizza.

pizza croccante, leggera e asciutta, finalmente un impasto sena lievitazione

Una grande novità però potrebbe presto rivoluzionare il mondo della pizza e dei lievitati in generale, ed eliminare tutti i contro del lievito. Ecco come.

Da Napoli la nuova rivoluzione della pizza: impasto senza lievitazione, la svolta

pizza croccante, leggera e asciutta, finalmente un impasto sena lievitazione

Un gruppo di scienziati dell’Università Federico II di Napoli (chi meglio del capoluogo campano può conoscere i segreti della pizza) ha progettato un modo per fare gonfiare l’impasto della pizza senza però utilizzare il lievito. Il team era composto da esperti nello studio del poliuretano (plastica per materiali isolanti) e hanno usato questa loro attitudine per creare un impasto perfetto. Studiando il comportamento del prodotto lievitato in forno e quello della plastica nell’autoclave sono riusciti a fare una scoperta davvero sensazionale.

Fare una buona base per la pizza senza l’utilizzo di lievito si può. Il risultato si otterrebbe mescolando acqua, farina e sale. Una volta iniziato il processo di cottura hanno inserito tutto in un’autoclave (un dispositivo industriale usato per sterilizzare oggetti).E poi hanno disciolto l’anidride carbonica nell’impasto. Controllando la temperatura e la pressione (aumentandola prima di avere aggiungo l’anidride carbonica e abbassandola lentamente dopo), si otterrebbe un impasto molto simile per gusto e consistenza a quelli tradizionali fatti con il lievito. Questo grazie ad un processo chiamato di schiumatura. Questa reazione avviene con la plastica ma anche, appunto, con un impasto lievitato. La scoperta, pubblicata sulla rivista Physics of Fluids, ha il potenziale per essere davvero rivoluzionario. In questo modo infatti chi soffre di intolleranza alimentare al lievito e chi ha difficoltà a digerirlo potrà mangiare una pizza con un impasto molto simile a quello della tradizione. Lo studio è destinato a proseguire in futuro. Con la creazioni di autoclavi per uso alimentare la speranza è di aumentare la quantità di produzione per arrivare ad una pizza intera e di diffondere questo nuovo e innovativo metodo presto nelle pizzerie