Intestino: i segnali da riconoscere che dicono che non stai bene

Una regola da tenere bene in mente nel corso della vita è quella relativa all’ascolto del proprio corpo che, se messo in atto, ci permetterà anche di prevenire problemi vari ed eventuali come ad esempio quelli all’intestino.

Ebbene sì, ascoltare il nostro corpo è un’attività importantissima e che dovremmo mettere in atto in modo molto accurato ogni giorno, indistintamente, e che permesse alla persona di cogliere nell’immediato quali sono i campanelli di allarme… i quali ci permettono di capire come qualcosa nel nostro corpo in quel preciso momento non vada come dovrebbe.

Problemi intestinali - NonSapeviChe

Un esempio pratico per capire quanto stiamo dicendo, non a caso, è rappresentato anche dai segnali forniti dall’intestino e che rappresentano dei veri campanelli di allarme per i quali bisognerebbe anche indagare. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

I segnali dell’intestino che mettono in allarme

Nel momento in cui nel nostro corpo c’è qualcosa che non va come dovrebbe uno dei primi segnali viene fornito, appunto, dall’intestino così come spesso capita con uno scompenso intestinale, il quale porta co sé numerosi fasti: difficoltà nella digestione, diarrea o stitichezza.

Tra le problematiche allarmanti legate all’intestino, non a caso, troviamo anche la continua voglia di zuccheri e che porta ad uno squilibrio intestinale, insieme ad una riduzione significativa dei batteri buoni e che può essere il sintomo di un’infiammazione.

Problemi intestinali - NonSapeviChe

LEGGI ANCHE: Mal di pancia? Ecco come dirgli addio

LEGGI ANCHE: La Russia ha indicato i paesi considerati ostili: ecco chi è presente nella lista

Cambiamento di peso e disturbi nel sonno

Uno dei sintomi legato allo stato di malessere dell’intestino prevede anche un aumento non intenzionale del peso, soprattutto nel momento in cui si decide di seguire una dieta e il nostro corpo in tal senso non reagisce in alcun modo, registrando un tasso negativo in tal senso.

Sintomi questo legati all’insulino-resistenza che scatena un aumento del peso considerevole, insieme a un senso di fame smisurato che richiede poi di essere placato.

Da non sottovalutare, in fine, troviamo anche il disturbo del sonno, anche questo legato ad uno scompenso intestinale. Un intestino malsano, infatti, contribuire notevolmente al disturbo del sonno causando così anche una stanchezza cronica che impedisce alla persona di riposare adeguatamente.

Problemi intestinali - NonSapeviChe

Nel caso in cui vi siete resi conto di riscontrare uno di questi sintomi, il consiglio che vi diamo è sempre quello di rivolgersi a vostro medico curante che vi consiglierà quali sono i dovuti accertamenti da fare per riscontrare un vero e proprio disturbo intestinale e una terapia adeguata a risolvere il problema è tornare ad una regolarità quotidiana.