PayPal cambia e non è una buona notizia: ecco cosa sapere se avete il conto

I possessori di un conto Paypal devono sapere che c’è una novità in vista e che per giunta non risulta essere particolarmente positiva. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Il servizio offerto da Paypal consente di eseguire pagamenti e di inviare ed accettare denaro in maniera molto facile e veloce. Sono oramai oltre 200 milioni di persone ad aver scelto questa tipologia di servizio, ma in questi giorni è giunta una notizia che non è delle migliori.

PayPal cambia e non è una buona notizia: ecco cosa sapere se avete il conto

Uno dei punti forti di Paypal è quello di consentire le transazioni di denaro senza ogni volta fornire i dati relativi alla propria carta.

Paypal: ecco cosa cambierà da questo momento in poi

PayPal cambia e non è una buona notizia: ecco cosa sapere se avete il conto

Paypal è venuta alla luce nel 1998 e nel corso del tempo ha sempre di più raggiunto un numero molto elevato di utenti che hanno deciso di usufruire del sevizio offerto. Questo ha garantito al servizio in questione di godere di una certa crescita dal punto di vista economico.

Con l’avvento del web e degli acquisti online, è nata dapprima come società fortemente legata ad ebay per poi, a partire dal 2014, rendersi sempre più indipendente fino a mettere a punto una carta prepagata il cui punto forte fosse la sicurezza con l’adozione di una politica di rimborso in caso di problemi. Ovviamente, è chiaro che non esiste un sistema che possa garantire una sicurezza al 100 per cento. Ciò vale anche per Paypal che nonostante tutti gli sforzi profusi può incontrare delle difficoltà nella lotta alle truffe presenti online.

Può capitare, di fatti, che si riceva una richiesta di pagamento anticipato proprio sfruttando l’immagine di Paypal. In tal caso, il consiglio è quello di rifiutare sempre la richiesta poiché quando si tratta di transazioni tra utenti privati non prevede il rimborso se si è finiti vittima di un raggiro. Un altro aspetto che deve destare qualche sospetto è dato dall’identità sospetta. Quando, infatti, si riceve email che presentano indirizzi particolarmente di dubbia provenienza e dunque sospetti, nella maggior parte dei casi si tratta di identità che in realtà celano delle cattive intenzioni.

PayPal cambia e non è una buona notizia: ecco cosa sapere se avete il conto