Vaccino e mestruazioni, quali effetti sono stati scoperti

Cosa bisogna sapere su vaccino e mestruazioni, quali effetti sono stati scoperti. Tutte le ultime notizie.

Diverse donne hanno lamentato disturbi mestruali dopo la vaccinazione anti-Covid. Alcune donne hanno avuto cicli abbondanti e dolorosi, più del normale. Altre, al contrario, hanno segnalato l’assenza di mestruazioni, amenorrea.

vaccino mestruazioni

Se un disturbo di salute si manifesta dopo la vaccinazione, non significa che è stato causato dal vaccino. La semplice correlazione temporale non è sufficiente. È necessario il nesso di causalità, ovvero deve essere provato che sia stata proprio la vaccinazione a causare quel disturbo o effetto collaterale. La prova viene data dagli esami clinici.

A seguito della vaccinazione contro il Covid diverse donne hanno segnalato disturbi al ciclo mestruale, dalle mestruazioni dolorose e troppo abbondanti alla loro assenza.

In un primo momento le autorità sanitarie avevano escluso il nesso di causalità tra vaccini a mRNA e disturbi mestruali. Poi, però, le segnalazioni sono aumentate e anche a seguito di studi più recenti si è deciso di analizzare in modo più approfondito una eventuale correlazione tra vaccino e disturbi mestruali. Ecco cosa bisogna sapere.

Vaccino e mestruazioni: gli effetti

vaccino mestruazioni

Il Prac, comitato per la farmacovigilanza dell’EMA, Agenzia europea del farmaco, ha deciso di valutare ulteriormente i casi di mestruazioni abbondanti o di amenorrea dopo la vaccinazione. La decisione è stata presa a seguito delle nuove segnalazioni spontanee di disturbi mestruali dopo le somministrazioni di vaccini mRNA Comirnaty di Pfizer/BioNTech e Spikevax di Moderna.

I disturbi mestruali sono molto comuni nelle donne e possono verificarsi per le cause più diverse. Numerose condizioni mediche possono provocarli, così come lo stress e a stanchezza. Anche l’infezione da Covid-19 può dare problemi al ciclo mestruale.

LEGGI ANCHE: Positivi asintomatici, se fanno il vaccino che rischi corrono

Le mestruazioni abbondanti, ipermenorrea, sono sanguinamenti emorragici che possono essere accompagnati anche da dolori forti e possono interferire nella qualità della vita di una donna, sia a livello fisico che emotivo e sociale. Mentre si parla di assenza di mestruazioni, amenorrea, quando il sanguinamento mestruale non si verifica da almeno tre mesi consecutivi.

Al momento non è ancora chiaro se esista un nesso causale tra i vaccini Covid e le segnalazioni di mestruazioni abbondanti o amenorrea.

Soprattutto, non ci sono prove che dimostrino che i vaccini Covis influiscano sulla fertilità.

LEGGI ANCHE: Quando è meglio vaccinarsi dopo aver contratto Covid

In ogni caso, il Prac ha richiesto una valutazione approfondita di tutti i dati disponibili, comprese le segnalazioni provenienti da sistemi di segnalazione spontanea, le sperimentazioni cliniche e la letteratura pubblicata. L’EMA darà le informazioni aggiornate non appena saranno disponibili.

vaccino mestruazioni