Inps, pensioni in aumento per il 2022 ecco a chi aspetterà

Inps, pensioni in aumento per il 2022 ecco a chi aspetterà. Tutte le informazioni utili.

Una novità importante è stata introdotta da quest’anno sulle pensioni. O meglio, è una misura che è stata reintrodotta. Si tratta del meccanismo di perequazione che adeguerà le pensioni minime e sociali al costo della vita.

pensioni aumento

Da gennaio 2022 è tornato il meccanismo di perequazione per le pensioni che era stato congelato nel 2020 a causa dell’inflazione negativa. Ora, invece, l’inflazione è tornata a salire, a livelli mai visti da anni, pertanto è stata necessaria la reintroduzione del meccanismo che adegua pensioni sociali e minime all’aumentato costo della vita.

Ecco quale sarà la rivalutazione dell’assegno pensionistico e chi ne avrà diritto.

Inps, pensioni in aumento per il 2022: a chi aspetterà

pensioni aumento

Il meccanismo di perequazione serve per adeguare l’importo di pensioni o stipendi al costo della vita e in questo modo recuperare potere d’acquisto sull’inflazione.

In generale, per stabilire gli aumenti di stipendi o pensioni viene preso come valore di riferimento l’indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, sul quale viene calcolato l’aumento, come indice di conguaglio da applicare a inizio anno.

LEGGI ANCHE: Finalmente le donne possono anticipare il pensionamento a 58 anni

Per il 2022 la rivalutazione delle pensioni sarà del +1,7%. La novità rispetto agli anni precedenti è che questo aumento sarà applicato in modo progressivo, per scaglioni. Questo significa che gli aumenti saranno maggiori per le pensioni più basse.

L’Inps ha calcolato gli aumenti a seconda dell’importo degli assegni. Per le pensioni fino a 2.062,32 euro l’aumento sarà dell’1,7%. Mentre per quelle comprese tra i 2.062,33 euro e i 2.577,90 euro l’aumento sarà dell’1,53%, con la rivalutazione all’1,7% dello scaglione sino a 2.062,32 euro. Le pensioni sopra i 2.577,90 euro, invece, riceveranno un aumento dell’1,275%, sempre con la rivalutazione dell’1,7% dello scaglione sino a 2.062,32 euro e dell’1,53% di quello compreso tra 2.062,33 e 2.577,90 euro.

LEGGI ANCHE: Come cambia l’Irpef per i pensionati con l’anno nuovo

Con il meccanismo di perequazione, l’assegno mensile della pensione minima Inps sarà per l’anno 2022 pari a 523,83 euro. Mentre l’importo della pensione sociale sarà di 467,65 euro al mese. Invece, l’assegno mensile della pensione di vecchiaia sarà aumentato a 701,47 euro. Infine, l’importo mensile della pensione anticipata con l’adeguamento perequativo salirà a 1309,39 euro.

Ulteriori informazioni sul sito web Inps: https://www.inps.it/news/la-perequazione-delle-pensioni-e-gli-aumenti-per-il-2022

pensioni aumento