Un nuovo decreto è stato approvato da parte del Governo. Ci saranno molte agevolazioni anche per contenere il rincaro delle bollette. 

Si tratta del nuovo decreto Sostegni 2022 che prevede aiuti per le attività economiche colpite dalla pandemia e misure anche per tutti gli altri cittadini.

Il nuovo provvedimento prevede degli aiuti per chi vuole rilanciare la propria attività economica, ma anche per ridurre gli effetti negativi del rincaro bollette per le numerose famiglie italiane.

Aiuti per le attività in crisi, ma non solo

Con il decreto Sostegni ter ci saranno degli aiuti sotto forma di contributo a fondo perduto. Le aziende per poterne usufruire dovranno presentare un ammontare di ricavi riferito al 2019 non superiore a 2 milioni e aver subito una riduzione del fatturato nel 2021 non inferiore al 30% rispetto al 2019. Sono stati previsti ben 200 milioni di euro ed altri 20 milioni dovrebbero essere destinati per quelle attività che dovranno rimanere chiuse o hanno limitato la capienza fino alla fine del mese di gennaio.


LEGGI ANCHE: Il 2022 è una anno migliore per le famiglie, ecco le nuove misure del governo


Verranno anche stanziati fondi per aiutare i settori che si occupano di eventi in quanto matrimoni e cerimonie sono state rinviate a data da destinarsi. Aiuti sostanziosi anche per gli operatori del turismo compresi anche agenzie di viaggio e tour operator.

Sostegni per il trasporto pubblico e per le Regioni. Inoltre chi non ha usufruito ancora del bonus terme lo potrà fare entro il 31 marzo. Il bonus copre il 100% delle spese sostenute in strutture termali fino ad un massimo di 300 euro, non si potranno presentare nuove domande, ma solo usufruirne.


LEGGI ANCHE: Le nuove indicazioni per negozi e attività dove non serve più il super green pass


In arrivo anche 45,22 milioni per fornire gratuitamente mascherine Ffp2 agli alunni, gli insegnanti e il personale scolastico in auto-sorveglianza. Saranno le scuole che prenderanno accordi con le farmacie ed acquisteranno i dispositivi di protezione individuali ad un costo di massimo 0.75 centesimi.

La bozza del decreto per le bollette prevede l’azzeramento degli oneri di sistema per il primo trimestre 2022 per le utenze con potenza disponibile pari o superiore a 16,5 kW. Nel comunicato si legge che nel primo trimestre 2022 le misure varate dal governo contro il caro bollette in tutto sono pari a “5,5 miliardi” e in particolare il decreto varato oggi interviene “con ulteriori 1,7 miliardi”. “L’esecutivo era già intervenuto sul primo trimestre 2022 stanziando 3,8 miliardi al fine di mitigare il rincaro del costo dell’energia, in particolar modo per le famiglie”, ricorda l’esecutivo, mentre “l’intervento odierno è maggiormente mirato a sostenere il mondo delle imprese”.