Stanche di cucine sempre sporche e unte? Non preoccupatevi, finalmente potrete realizzare in casa uno sgrassatore fatto in casa!

Lo sgrassatore è un prodotto chimico venduto in commercio per eliminare lo sporco ostinato, le macchie di olio, di grasso e cibo incrostato dai vari piani situati in cucina. Ogni sgrassatore ha la sua funzionalità e viene impiegato diversamente in base alle esigenze.

sgrassatore fatto in casa

In generale questo prodotto è adatto a qualsiasi superficie, purché non contenga candeggina. Infatti quest’ultima viene associata allo sgrassatore per pulire i sanitari o i lavelli della cucina, ma non per mobili e superfici delicate.

Insomma risulta davvero difficile fare a meno dello sgrassatore. Ci impiega pochissimi minuti ad agire ed eliminare lo sporco. Ma se vi venisse detto che è possibile realizzarlo in casa utilizzando solo prodotti naturali, sicuri privi di sostanze chimiche e dannose?

LEGGI ANCHE: Come fare il disinfettante in casa: soluzioni pratiche ed efficaci

Sgrassatore fatto in casa: i prodotti migliori per la vostra cucina!

sgrassatore fatto in casa

  • Aceto di vino bianco o aceto di mele biologico: munendovi di qualche fettina di limone e del sale grosso, non vi resta che inserire all’interno di un flacone spray pulito e vuoto 100ml d’aceto a vostra scelta e i restanti ingredienti. Prima di utilizzarlo si consiglia di agitarlo per bene in modo che i vari prodotti naturali si fondano tra di loro. Inoltre bisogna anche dire che il limone e l’aceto sono validi prodotti contro il calcare, inoltre renderanno la zona della cucina più pulita, profumata e igienizzata.
  • Acqua ossigenata: in questo caso con questo sgrassatore potrete igienizzare ogni superficie di casa anche i sanitari e i mobili più delicati senza alcun problema. Preparate una soluzione composta da 300ml di acqua distillata, 300ml di alcol denaturato o quello alimentare, qualche cucchiaio di sapone per piatti al limone o all’aceto, un bicchiere di acqua ossigenata e 20 gocce di olio essenziale a vostro piacimento.

Inoltre a questi prodotti sopra citati ne esistono altri. Altrettanto vantaggiosi e validi come il sapone di Marsiglia, il bicarbonato di sodio, il thè verde, l’acido citrico e molti altri ancora. Infine si consiglia sempre di utilizzare panni in microfibra morbidi e non spugnette abrasive in modo da non graffiare il piano da lavare.

LEGGI ANCHE: Fornelli incrostati: come pulirli in modo efficace

sgrassatore fatto in casa