Con la manovra 2022, il Governo Draghi ha voluto porre l’attenzione a quelle che sono le ripercussioni che la pandemia ha scaturito sulla salute mentale. Ecco la novità tanto attesa e una mancata.

La manovra 2022 e i benefici per la salute mentale: la novità attesa e quella mancata

La manovra 2022 entrata in vigore a partire dal 1 gennaio contiene una importante novità per quanto riguarda la salute mentale degli italiani e i relativi benefici.

Scopriamo insieme cosa prevede la Legge di Bilancio 2022 da 36,5 miliardi nello specifico e cosa invece non non contiene.

Manovra 2022: la novità in merito alla salute mentale

La manovra 2022 e i benefici per la salute mentale: la novità attesa e quella mancata

Leggi anche: VACCINO COVID NEI BAMBINI SOTTO I 12 ANNI: COSA DICE LA SCIENZA IN MERITO

Con il nuovo anno è stato previsto lo stanziamento di un Fondo di circa 10 milioni di euro per consentire alle persone in difficoltà economiche ad avere accesso a tutti quei servizi volti a ripristinare il benessere mentale.

In particolare, questo Fondo è rivolto ai malati oncologici e ai minori, bambini e adolescenti, in età scolare.

Ciò significa che ad essere esclusi sono coloro che non avendo una diagnosi conclamata di malattia mentale non possono pagarsi l’assistenza sanitaria sanitaria. Ad essere esclusi quindi sono coloro che soffrono di:

  • depressione;
  • senso di solitudine;
  • ansia;
  • paura di ammalarsi.

A causa della mancata copertura economica, di fatti, il bonus psicologico non è stato prorogato impedendo a molte persone di poter avviare un percorso di terapia per curare i predetti disturbi.

Il bonus in questione, nello specifico, avrebbe permesso a coloro che presentano un’età superiore ai 18 anni di usufruire di un bonus di circa 150 euro pagare le terapie con gli specialisti.

In poche parole, nella manovra 2022 si è tenuto conto soltanto dei bambini e degli adolescenti e ai malati oncologici, escludendo una importante fetta di persone che pur non avendo una conclamata diagnosi che attesti la presenza di un disturbo mentale, necessitano di percorsi psicologici per poter ripristinare il loro benessere mentale e tornare a vivere la loro vita in maniera serena.

La manovra 2022 e i benefici per la salute mentale: la novità attesa e quella mancata