È una cosa che tutti sanno, ma in realtà in pochi ne conoscono il motivo. Ecco perchè è il marito a dover dare il mantenimento!

Al giorno d’oggi, le coppie che rimangono sposate per tutta la vita sono veramente poche. Infatti, sempre più spesso veniamo a sapere di qualcuno che decide di divorziare.

mantenimento

Questa può essere la scelta giusta per due persone che dopo del tempo, si rendono conto di non amarsi più ma la maggior parte delle volte, succede per altri motivi spesso rimanendo in brutti rapporti. Ma c’è una cosa che tutti sanno: quando finisce un matrimonio è sempre il marito a dover dare il mantenimento alla moglie.

In effetti è molto difficile che accada il contrario, e spesso succede in situazioni particolari, molto diverse a quelle che vediamo tutti i giorni. Ma come mai il mantenimento in Italia viene sempre e solo pagato dal marito alla moglie? Ecco tutte le motivazioni spiegate in maniera dettagliata.

LEGGI ANCHE: Divorzio troppo caro? Ecco come spendere meno

Mantenimento: ecco perchè è un dovere del marito!

mantenimento

Quante volte abbiamo sentito dire: questo mese il mio ex marito non mi ha versato il mantenimento? Purtroppo questi problemi sono all’ordine del giorno, come lo è che il marito dia il mantenimento alla propria ex moglie.

Tuttavia, nessuno si sofferma molto sul perchè è stata adottata questa soluzione e perchè sia proprio il marito a dover versare queste somme di denaro alla moglie. Il mantenimento non è altro che una somma di denaro, grazie alla quale, una ex moglie possa comunque essere in grado di badare alle spese necessarie.

Questo tipo di sussidio è uno strumento per aiutare quelle donne che hanno un reddito molto più basso rispetto al marito per riuscire a vivere dignitosamente anche quando il matrimonio cessa. Infatti il mantenimento è rivolto alla persona nella coppia con il reddito più basso, quindi non solo alle donne? Allora perchè è sempre concessa a quest’ultime?

Facile, per lo stipendio! Purtroppo in Italia come in molti altri paesi del mondo, lo stipendio della donna a parità di ruoli, è comunque più basso di quello ricevuto da un uomo. Questa è un’ingiustizia vera e propria, visto che le donne possono lavorare e produrre tanto, se non di più a quello che produce un’uomo.

LEGGI ANCHE: Divorzio congiunto: che cos’è e cosa bisogna sapere

mantenimento