Ecco cosa significano le candele che vanno a comporre la corona dell’Avvento tipica del periodo di Natale. 

Nel periodo dell’Avvento che inizia domenica 28 novembre e dura fino al 24 dicembre sono tante le tradizioni natalizie. Ad esempio l’immancabile calendario con il quale si aspetta il Natale ed ogni giorno partendo dal 1 dicembre si aprono le caselline scoprendo una piccola sorpresa.

Corona di Avvento

Si fa l’albero, il presepe e tra queste c’è anche la corona dell’Avvento. Il suo significato è religioso ed anche molto importante.

Candele dell’Avvento: il perchè dei colori

Corona di Avvento

 

La corona dell’Avvento è un simbolo tipico delle Regioni del Nord Europa, ma anche in Tirolo si fa da moltissimi anni. Una tradizione che nel tempo è entrata anche nella comunità cristiana. All’inizio era solo un simbolo pagano, ma i missionari iniziarono ad usarla anche loro per indicare l’attesa e celebrare la nascita di Cristo.


LEGGI ANCHE: Avvento: che cosa significa, tradizioni e curiosità


Ogni oggetto usato per creare la corona ha un significato ben preciso e specifico. E’ composta da una base fatta da un oggetto rotondo rivestito con dei rami versi sui quali vengono posizionate 4 candele di cui una deve avere il colore rosa.

La forma deve essere circolare in quanto è un segno che Dio ci ama. Il cerchio è la forma geometrica perfetta perché non ha ne un inizio e ne una fine. I rami devono essere verdi perché questo colore rappresenta la vita e la speranza. Non ci devono essere fiori, ma si posso abbellire con bacche, fiocchi o nastri. Anche il colore delle decorazioni non deve essere scelto a casa, ma si usa o il rosso o il viola.

Le candele come detto devono essere 4; si accendono una per volta durante le 4 domeniche di avvento fino ad arrivare al Natale. Vanno a simboleggiare la salvezza portata da Gesù Cristo che indica la luce per la vita delle persone.

Come da tradizione la prima candela che si accende è quella del “Profeta” o della “Speranza”. La seconda e la “Candela della chiamata universale alla salvezza o di Betlemme”, la terza è la “Candela dei Pastori o della Gioia” ed infine la quarta è la “Candela degli Angeli”.

Come detto prima i coli, anche in questo caso, non sono scelti a caso. Devono essercene tre viola o al massimo rosse ed una rosa. Quest’ultima si accende la terza domenica di Avvento quando anche il Sacerdote durante la Messa indossa la tunica rosa e vuol dire che il Natale è alle porte. Mentre il colore delle altre tre candele rappresenta lo spirito di veglia, penitenza e sacrificio che dobbiamo avere per prepararci adeguatamente alla venuta di Cristo.

Corona di Avvento