Gli anelli dei calamari fritti sono un classico della cena della sera di Natale. Un piatto goloso che non è sempre facile da preparare. Ecco qualche trucchetto per renderli croccanti e saporiti, ma anche asciutti. 

[caption id="attachment_32453" align="alignnone" width="1280"]calamari fritti Calamari fritti[/caption]

La frittura di pesce è un piatto tipico della sera di Natale, una tradizione sulle tavole degli italiani per celebrare la Vigilia e cominciare alla grande il periodo delle feste. Gli anelli di calamari fritti sono un grande classico, che è bene imparare a cucinare a dovere per fare bella figura con i propri ospiti. Ma come si fa? Ecco qualche trucchetto per dorare e friggere alla perfezione il vostro pesce e stupire i commensali con un piatto tradizionale ma originale.

LEGGI ANCHE >>> Zero rimorsi da frittura, ecco come friggere in modo sano e leggero

Calamari fritti, la ricetta perfetta

[caption id="attachment_32459" align="alignnone" width="740"]calamari fritti Frittura di pesce[/caption]

Ingredienti per preparare i calamari fritti per 4 persone:

  • 1 kg di calamari di media grandezza
  • Farina 00
  • Farina di semola
  • Olio di arachidi per friggere
  • Pepe
  • Limone

Procedimento:

  1. Per prima cosa bisogna pulire i calamari. Sciacquateli e asciugateli con un panno o con carta assorbente e lasciateli riposare per tre o quattro ore in frigorifero. Fate attenzione che siano asciutti prima della cottura.
  2. Trascorso il tempo richiesto, tirarli fuori dal frigo e procedete all’infarinatura. In una ciotola mettete la farina tipo 00 e quella di semola. Nel frattempo tagliate i calamari a rondelle. Prendete gli anelli a manciate e passateli nella farina.
  3. Adesso si passa alla cottura. In una casseruola profonda o un Wok versate l’olio semi di arachidi e lasciatelo scaldare fino a 170 gradi centigradi. A questo punto cominciate a versare una prima manciata di calamari nell’olio bollente. Continuate così fino a esaurimento del prodotto.
  4. Man mano che saranno cotti, ritirate gli anelli fritti dall’olio una volta che li vedrete croccanti e dorati e riversateli sulla carta assorbente. Lasciate riposare e raffreddare brevemente, salate e aggiungete a piacere il limone.

LEGGI ANCHE >>> Pesce e crostacei alla griglia: come cucinarli a puntino