Sono molte le persone che si chiedono, in cado di guasto della caldaia, a chi spetti il pagamento della manutenzione. Ecco le risposte a tutti i dubbi.

Caldaia rotta la manutenzione chi la paga il proprietario o l’inquilino

Le persone che si trovano in affitto molto spesso non sanno a chi spetta la manutenzione della caldaia quando è rotta. Ciò è reso ancora più difficile quando all’interno del contratto non è fatto specifico riferimento a questo aspetto.

Ecco come ci si deve comportare in questi casi.

Caldaia rotta: deve pagare il proprietario o l’inquilino?

Caldaia rotta la manutenzione chi la paga il proprietario o l’inquilino

Iniziamo col dire che al momento della stipula del contratto, il proprietario dell’appartamento è tenuto per legge a consegnare all’inquilino:

  • caldaia funzionante;
  • carte in regola relative all’impianto;
  • ultimi controlli eseguiti;
  • libretto di manutenzione.

Non solo, oltre a ciò, è tenuto a dare un documento previsto per legge in cui sono inserite circa 14 scede da compilare a seconda degli interventi eseguiti sulla caldaia.

Nel caso in cui, il proprietario non fosse in possesso della documentazione elencata, questi deve effettuare la richiesta in modo tale che siano rilasciati al proprietario stesso.

E’ il locatore a dover consegnare il libretto di manutenzione non appena l’inquilino entra nell’appartamento preso in affitto.

Stesso discorso vale nel momento in cui si installa un impianto nuovo. In particolare, al proprietario spetterà il compito di sostenere il costo non solo della caldaia ma anche dell’installazione e del libretto.

A carico di colui che si trova in affitto, invece, spettano i costi successivi relativi ai controlli di manutenzione. Il discorso cambia, però, se ci si trova in un condominio in cui è presente il riscaldamento centralizzato. In questo caso, infatti, la responsabilità spetta all’amministratore.

Tornando ai costi relativi all‘inquilino, questi devono avere carattere di ordinarietà e quindi riguardare la manutenzione ordinaria. Spettano sempre a colui che si trova nell’appartamento in affitto le piccole spese di manutenzione, causate dall’utilizzo.

Caldaia rotta la manutenzione chi la paga il proprietario o l’inquilino