Quello in esame è un fenomeno che sta dilagando nelle scuole. Ecco di cosa si tratta.

Hikikomori, il nuovo fenomeno nelle scuole, tuo figlio potrebbe essere colpito

Gli esperti hanno lanciato un allarme che ha detto loro è sempre più in crescita nelle scuole italiane. Si tratta del cosiddetto Hikikomori, fenomeno che sul web raggiunge cifre davvero impressionanti con circa cento mila casi solo in Italia.

Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Hikikomori: ecco il nuovo fenomeno che sta dilagando tra i giovanissimi

Hikikomori, il nuovo fenomeno nelle scuole, tuo figlio potrebbe essere colpito

Secondo molti psicologi, quelli appena citati sono dati assolutamente sottostimati dato che in realtà i casi sono di gran lunga maggiori.

In particolare, il termine con il quale ci si riferisce al fenomeno in esame è giapponese e indica la tendenza ad autoescludersi dal conteso sociale, con un conseguente abbandono scolastico che sfocia in una totale reclusione nella propria stanza.

A parlarne per la prima volta è stato lo psichiatra Tamaki Saito.

Individuare in maniera chiara la presenza di questo disturbo è molto importante poiché consente agli esperti di agire in maniera corretta.

Leggi anche: SQUID GAME E’ ALLARME BAMBINI: ECCO COSA RISCHIANO

I pazienti affetti da questa condizione, infatti, possono presentare ragioni diversi che li spingono ad attuare determinati comportamenti. Ci sono infatti ragazzi che decidono di autoescludersi dalla società per timore di giudizi negativi, altri perchè non riescono a reggere la pressione.

Di conseguenza, in presenza di ragioni diverse è necessario agire in maniera specifica. Gli esperti rivelano che a soffrirne sono anche bambini molto piccoli di età compresa tra gli 8 e i 9 anni.

A tal proposito, è fondamentale la cooperazione tra famiglia e insegnanti che devono agire nella stessa direzione per evitare che i ragazzi si lascino andare maturando a lungo andare una radicata tendenza all’esclusione sociale. Ovviamente, in questa stessa ottica, è di fondamentale importanza, in presenza di tali segnali, rivolgersi anche ad una figura esperta che possa consigliare al meglio l’intervento da attuare.

Leggi anche: E’ ALLARME SUICIDIO NEI GIOVANI: COME INTERVENIRE CONTRO LA SECONDA CAUSA DI MORTE

Hikikomori, il nuovo fenomeno nelle scuole, tuo figlio potrebbe essere colpito