I bruciori di stomaco e l’acidità sono fenomeni piuttosto comuni e diffusi che spesso passano inosservati: ecco quando dovete preoccuparvi.

Bruciore di stomaco

I bruciori di stomaco e l’acidità è detto anche pirosi ed è un sintomo piuttosto comune e frequente associato a numerosi problemi. I suoi sintomi si presentano come una fastidiosa sensazione di bruciore e di calore che insorge nello stomaco e che, a ondate di diversa intensità, risale in alto verso il collo. 

Questa condizione tende, quasi sempre, a passare inosservata: spesso, infatti, pensiamo ad una cena troppo abbondante o pesante. Ecco quando dovete davvero preoccuparvi.

Bruciori di stomaco e acidità: quando preoccuparvi

Bruciore di stomaco

I bruciori e l’acidità di stomaco possono essere un evento occasionale: in questo caso non vi è una vera e propria causa se non un pasto troppo abbondante, pesante o difficile da digerire. Inoltre, spesso esso è riconducibile a un episodio di gastrite acuta sostenuta dall’assunzione di alcuni farmaci o dall’abuso di alcol. 


LEGGI ANCHE: Bevete il caffè a stomaco vuoto, ecco perché non dovete farlo


Quando questi fastidi insorgono 30 minuti dopo il pasto e sono associati a dolore acuto, può trattarsi con molta probabilità di ulcera gastrica. Se avviene la stessa cosa ma di notte e lontano dai pasti allora si parla di ulcera duodenale. 

Qualora, invece, il fastidio si irradiasse verso l’alto coinvolgendo anche la bocca si parla di sintomi di malattia da reflusso gastroesofageo. Infine, questi episodi sono frequenti anche in assenza di vere e proprie patologie: ciò avviene nei soggetti ansiosi o con turbe del carattere.

Come trattare il bruciore

Tutte le condizioni di bruciore, nei casi sopra descritti, sono aggravate dalla presenza di acidità. Questa, infatti, quando è eccessiva può superare lo strato di muco che protegge le pareti dello stomaco e causare delle vere e proprie ferite.


LEGGI ANCHE: Come riconoscere un’esofagite da reflusso: se ne parla tanto ma i sintomi e le cause non li conosciamo


Per questo motivo, quando vi sono episodi molto intensi e frequenti, è utile e doveroso contattare il proprio medico per un consulto. 

I farmaci antiacidi diffusi sul mercato, infatti, vanno intesi come un mero rimedio d’emergenza: per eliminare le cause bisognerà trattare il problema alla radice.

Bruciore di stomaco