Come ottenere rimborso da Tim e WindTre: gli errori nella fatturazione confermati

Simona

Lifestyle

Finalmente sono state chiarite le modalità con cui chiedere rimborso a Tim e WindTre: le due aziende, infatti, sono state condannate. Scopriamo insieme motivi e modalità di richiesta.

Rimborso Tim Tre

Come accaduto già con WindTre, il Tribunale di Milano anche questa volta ha dato ragione ai consumatori e ha condannato anche un’altra compagnia di telefonia, Tim. Queste tre aziende, infatti, sono state colpevoli di aver impostato per i loro clienti una fatturazione a 28 giorni.

In particolare, a Tim è stata inibita la possibilità di inserire all’interno dei propri contratti clausole che prevedano fatturazioni a 28 giorni/8 settimane. I clienti in danno, ora, dovranno ricevere un rimborso secondo le modalità stabilite.

Scopriamo insieme come fare.

Clienti Tim e WindTre: ecco come ottenere il rimborso per la fatturazione

Rimborso Tim Tre

Sia Tim che WindTre a seguito della decisione del tribunale dovranno informare i propri clienti del loro diritto al rimborso. Inoltre, entro 30 giorni, essi dovranno accogliere le domande di restituzione dei corrispettivi di telefonia fissa versati dai consumatori in condizioni contrattuali illegittime.


LEGGI ANCHE: Videochiamate dove ci si può toccare: il futuro è già qui


Ancora una volta, una sentenza ha riconosciuto l’illegittimità di un sistema di fatturazione basato sul mese lunare e non su quello solare. Secondo i giudici, infatti, la scelta di queste aziende andava a ledere i diritti e gli interessi collettivi dei consumatori. 

A chi spetta il rimborso?

Il rimborso da parte di Tim e WindTre spetterà solo a una determinata fascia di consumatori i cui interessi sono stati lesi da questa pratica scorretta. In particolare, potranno richiedere rimborso i consumatori con contratti stipulati tra il Giugno 2017 e l’Aprile 2018.


LEGGI ANCHE: Un insegnante non lavora solo 18 ore come da contratto, ecco la verità


Ma non solo: ad avere diritto alla restituzione delle somme spese saranno anche altri. Il rimborso, infatti, è aperto anche per coloro che avevano un contratto di telefonia fissa nel periodo periodo 1° aprile 2017 – 5 aprile 2018 e che poi hanno deciso di recedere. 

Una grande decisione a favore delle famiglie di consumatori!

Rimborso Tim Tre

Gestione cookie