Sta per tornare la stagione invernale e con lei anche i termosifoni, in grado di scaldare non solo le case ma anche gli animi delle persone!

termosifoni

L’elettrodomestico più utilizzato in inverno visto che in poco tempo riesce a riscaldare la casa in men che non si dica.

Utilizzato anche per asciugarci sopra i vari vestiti che vi potrebbero servire per il lavoro il giorno dopo, quando si è privi di asciugatrice o non si ha la possibilità di acquistarne una.

In commercio e nelle varie case ne esistono alcuni tipi come la stufa a pallet o quelli collegati alla caldaia.

Ovviamente come ogni stagione bisogna pulirli per bene in modo che la loro funzione sia sempre lineare e priva di intoppi.

Basterà solo seguire qualche consiglio utile ed efficace in modo da averli sempre puliti e funzionanti, senza dover ricorrere a qualche costosa manutenzione.

LEGGI ANCHE: Come togliere l’aria dai termosifoni: risultato perfetto in 5 minuti

Consigli utili per tenere sempre puliti i termosifoni!

termosifoni

È consigliato sempre ripulire i termosifoni dalle varie polveri che si accumulano specialmente per chi in casa soffre di particolari allergie o in casa ha a carico bimbi piccoli.

È importante che la qualità dell’aria sia sempre ottimale, inoltre si si possiedono termosifoni composti da vaschette d’acqua bisogna tenerli sempre igienizzati visto che i residui d’acqua sono il covo perfetto per i batteri.

Ovviamente la pulizia va fatta quando i termosifoni sono spenti e freddi. Si inizia con la pulizia della parete dietro del calorifero, dove la quantità di polvere è maggiore. L’ideale sarebbe quello di utilizzare una spazzola, uno spolverino abbastanza lungo o quello che si vuole purché arrivi facilmente nella zona.

Altrimenti potete optare o con un panno umido ai piedi del termosifone e con il phon mandate via la polvere, o di acquistare in commercio una scopa a vapore. In base al tipo di termosifone si ha una pulizia completamente diversa.

Di solito nei vari appartenenti sono presenti termosifoni in ghisa o quelli in metallo e alluminio. Quelli in ghisa vi basterà un aspirapolvere a tubo, così da rimuovere il grosso nelle varie fessure.

Con una bacinella posizionatela sotto allo sfiato in modo da eliminare l’acqua presente dalla stagione passata. Infine non vi resta che pulire il termosifone con una soluzione di acqua calda, bicarbonato di sodio o aceto di vino bianco.

Mentre se si hanno in casa quelli in metallo e alluminio, non vi resterà che munirvi di un panno elettrostatico. Così da catturare tutta la polvere, pulendo alla fine con un detersivo apposito.

Se notate delle macchie gialle potete utilizzare una spugna abrasiva con uno spray per pulire il forno, eliminando poi la schiuma con acqua e candeggina. Inoltre se si sono formate parti di ruggine, potete passarci sopra con la carta vetrata applicando poco prodotto per la situazione.

LEGGI ANCHE: Tutto su come dipingere i proprio termosifoni: i consigli

termosifoni