Molti non sanno che spesso l’accoppiata cibo e farmaci può risultare dannoso per l’organismo e per la malattia o patologia che si va a curare!

farmaci

Bisogna informarsi e prendere le dovute precauzioni quando si accompagnano cibi a farmaci dovuti a qualche terapia in corso. Si consiglia sempre di eseguire una dieta mirata e bilanciata in base al peso, sesso e alle problematiche.

Ma non bisogna sottovalutare gli effetti e le controindicazioni che possono provocare se accompagnati a dei farmaci prescritti e che si deve poi assumere per qualche problema più o meno grave.

Mangiare bene e assumere i corretti farmaci nel modo giusto non è la soluzione per vivere a lungo. Ma per migliorarla in modo da non aggravare situazioni o crearne altre altrettanto serie.

LEGGI ANCHE: Caffè e interazione con i farmaci: cosa bisogna sapere

Quando non si possono assumere farmaci con gli alimenti?

farmaci

Si sconsigliano cibi ricchi di latticini quando si assumono farmaci come le tetracicline, visto che la quantità di calcio, magnesio o alluminio possono assorbire velocemente le sostanze utili per la terapia in atto.

Lo stesso vale per i legumi essendo ricchi di vitamina K possono interferire con i vari effetti dei farmaci come le verdure a foglie verde, legumi, carne rossa o carne bianca.

Si sconsiglia latamente di assumere farmaci se si fa uso spropositato di bevande alcoliche, visto che può risultare dannoso e controproducente per l’organismo. L’alcol può nuocere danni specialmente se si assumono medicinali per curare danni o problematiche al sistema nervoso o cardiovascolare.

Lo stesso vale se si è affetti da depressione acuta o per curare allergie con antistaminici. Alcuni farmaci devono essere assunti a stomaco pieno o durante i pasti visto che potrebbero irritare o provocare disturbi a livello intestinale come gastrite, ulcere o reflusso-gastroesofageo.

Se si affetti da morbo come quello di Parkinson è sconsigliato assumere in una dieta cibi ricci di fibre. Visto che il loro rapido assorbimento potrebbero compromettere i risultati e l’efficacia del farmaco stesso.

Inoltre si consiglia di assumere spesso aglio visto che è un ottimo antibiotico naturale, antimicotico, antinfiammatorio. Essendo ricco di principi nutritivi, quindi se assunto con dei medicinali non reca danni.

Bisogna preoccuparsi nel momento in cui si assumono anticoagulanti visto che può creare effetti collaterali deleteri per la terapia che si sta seguendo.

LEGGI ANCHE: Allergia ai farmaci: come comportarsi?

farmaci