Molto spesso, in maniera involontaria, molte persone tendono a digrignare i denti. Questa condizione può portare ad una serie di sintomi anche molto fastidiosi. Scopriamo insieme quali sono e quando è necessario intervenire chirurgicamente se digrigni i denti.

Digrigni i denti nel sonno: ecco quando è necessario intervenire chirurgicamente

Il digrignamento dei denti durante la notte prende il nome di bruxismo. Si tratta di una condizione molto comune che rivela un campanello d’allarme che non deve essere trascurato.

Scopriamo nello specifico cosa indica e quando è necessario intervenire chirurgicamente.

Digrigni i denti: quando è necessario l’intervento chirurgico

Il bruxismo consiste nel digrignare i denti durante la notte. Tale condizione accade del tutto in maniera involontaria e può causare diversi sintomi tra cui:

  • mal di testa;
  • dolore alla mandibola;
  • usura dei denti.

Questo fenomeno richiede un’attenta analisi da parte dell’odontoiatra che è chiamato a valutare l’eventuale presenza di roncopatia, disturbo del sonno che molto spesso è causato da problemi respiratori ed apnee notturne. Non a caso, il bruxismo rientra tra le patologie di origine neurologiche del sonno.

Leggi anche: UN SORRISO SPLENDENTE NOND IPENDE SOLO DAL LAVAGGIO, ECCO UNA NUOVA SCOPERTA SCONVOLGENTE!

Solitamente per porre rimedio a questa condizione si utilizzano degli apparecchi che devono essere inseriti nel cavo orale per evitare che durante la notte si digrignino i denti. Questi apparecchi prendono il nome di bite e hanno delle dimensioni molto piccole.

Anche se nella maggior parte dei casi il problema si risolve con l’adozione del bite, in una piccola percentuale ciò non basta ed è quindi necessario intervenire chirurgicamente.

L’eventuale azione da adottare è identificata attraverso un esame specifico che prende il nome di sleep endoscopy. Questo esame consiste nell’indurre il sonno in modo tale da analizzare in maniera mirata il problema di cui è affetto il paziente migliorando o risolvendo il russamento e le apnee ostruttive del sonno.

Leggi anche: NON SOLO I DENTI VANNO LAVATI, ANCHE L’IGIENE DELLA LINGUA E’ MOLTO IMPORTANTE

Sempre durante questo esame, solitamente, sono eseguite anche delle manovre durante le quali sono inseriti i bite o altri apparecchi odontoiatrici così da stabile qual è il più adatto per il problema in esame.

Digrigni i denti nel sonno: ecco quando è necessario intervenire chirurgicamente