Quello delle morti bianche è un fenomeno in continuo aumento che purtroppo non è affrontato in maniera decisiva dalle Istituzioni. Scopriamo insieme cosa sono e quali azioni potrebbero rivelarsi efficaci per la prevenzione di queste morti.

Molto spesso, si sente parlare di morti bianche, ma non tutti sono a conoscenza del fatto che con tale espressione ci si riferisce ad un fenomeno ben preciso

Scopriamo insieme quale, cosa dicono i dati in merito e come è possibile prevenirlo.

Morti bianche: dati e misure da adottare

Morti bianche, purtroppo se ne parla,  cosa sono e come prevenirle

Con il termine “morti bianche” si fa riferimento alle persone che hanno perso la vita mentre lavoravano. Nello specifico, si tratta di un’espressione utilizzata a partire dagli anni Sessanta per indicare i caduti sul lavoro.

Le statistiche riferiscono che, nella maggior parte dei casi, le morti bianche sono di sesso maschile e ad essere più frequenti sono gli incidenti in cui le vittime sono singole persone.

Leggi anche: SMARTWORKING: LA DIMOSTRAZIONE CHE A CASA SI LAVORA DI PIU’

Nel nostro paese, ci sono stati diversi episodi che hanno suscitato la reazione dei mass media e dell’opinione pubblica. Tra i più eclatanti, c’è quello della ThyssenKrupp di Torino, otto operai furono coinvolti in un’esplosione che causò la morte di sette di loro.

Per prevenire questi tragici incidenti sul lavoro, è necessario prendere in considerazione due fattori:

  • valutazione rischi;
  • controlli.

In sostanza, per arginare questo tipo di fenomeno sarebbe sufficiente che i datori di lavoro applicassero in maniera rigorosa i protocolli previsti dalla normativa in ambito di antinfortunistica.

Basti ricordare, di fatti, che proprio la Costituzione italiana, nel suo primo articolo, individua nel lavoro uno dei principi fondanti della Repubblica.

Leggi anche: QUANDO E’ IL MOEMTNO DI CAMBIARE LAVORO, I CONSIGLI

Ciò significa che ai lavoratori devono essere garantiti criteri di sicurezza ineccepibili e, di conseguenza, i datori di lavoro svolgono un ruolo fondamentale come altrettanto fondamentale è il monitoraggio da parte dello Stato relativamente affinché le normative vigenti siano ottemperate.

Morti bianche, purtroppo se ne parla,  cosa sono e come prevenirle