Cosa accade se si scopre un caso positivo a scuola: ecco tutti i possibili scenari per quanto riguarda la quarantena.

Dopo la pausa estiva finalmente è arrivato il momento di ritornare a scuola: finalmente si torna alla didattica in presenza tenendo la Dad solo per i casi eccezionali. Misure straordinarie da seguire alla lettera e regole molto rigorose: finalmente i bambini potranno sedersi di nuovo nei banchi.

Ma cosa accade se a scuola si scopre un caso positivo a scuola: ecco tutti i possibili scenari per la quarantena. Scopriamo insieme cosa prevedono le direttive nazionali.

Quarantena a scuola: cosa succede se si scopre un caso positivo in classe

Quarantena scuola

Lo scorso lunedì circa 4 milioni di studenti sono rientrati in classe in ben 10 Regioni italiane: l’obiettivo del Governo, infatti, è quello di utilizzare l’odiata didattica a distanza il meno possibile. 


LEGGI ANCHE: Back to school e Covid: come preparare i figli al rientro in sicurezza


Ma quali sono i possibili scenari e le strategie elaborate qualora vi fosse un caso positivo in classe? E se il positivo fosse tra il personale scolastico o gli insegnanti? Ecco quali sono le direttive nazionali. 

Le prospettive per agire

I bambini e coloro che non sono vaccinati ancora o non possono sottoporsi a vaccino, in caso di positività o di contatto con un positivo dovranno sottoporsi a 10 giorni di quarantena. Il tampone, in questo caso, andrà fatto tra il decimo e il quattordicesimo giorno dopo il contatto con il caso positivo.

Chi è vaccinato, invece, avrà una quarantena ridotta a 7 giorni con un semplice test molecolare alla fine dell’isolamento.


LEGGI ANCHE: Quarantena da Covid di un lavoratore: quanto costa e chi la paga


In una prospettiva del genere, non c’è altra scelta che affidarsi alla Dad anche perchè una parte della classe potrebbe restare a casa 7 giorni, mentre l’altra per 10.

Le Regioni, tuttavia, hanno la possibilità di agire in modo diverso, fermo restando le indicazioni nazionali sulla quarantena. Questo è il caso dell’Emilia Romagna: in questa Regione gli alunni che risulteranno contatti a basso rischio saranno riammessi a scuola solo dopo un tampone negativo e con l’obbligo di mascherina sempre e in qualsiasi caso per 10 giorni.

Quarantena scuola