Il nostro rossetto preferito cancerogeno? Cosa dicono gli esperti. Tutto quello che bisogna sapere.

I cosmetici che tanto amiamo e che usiamo tutti i giorni possono rappresentare un rischio per la salute se non sono di buona qualità. In particolare i prodotti per il make-up, a contatto con parti sensibili del nostro viso, come occhi e bocca.

Ombretti, matite per occhi, rossetti possono contenere allergeni e sostanze tossiche. In alcuni casi possono anche contenere nanoparticelle di metalli pesanti, che possono essere un rischio per la nostra salute.

Recentemente, poi, si sono diffuse alcune voci sul rischio di rossetto cancerogeno. È vero? Ecco cosa bisogna sapere.

LEGGI ANCHE: COME SCEGLIERE IL ROSSETTO GIUSTO? UNO PER OGNI CARNAGIONE

Il nostro rossetto preferito cancerogeno? Cosa dicono gli esperti

rossetto cancerogeno

Con una certa periodicità si diffondono notizie sulla pericolosità dei prodotti che usiamo tutti i giorni, da quelli alimentari a quelli per la salute e la cura del corpo. Cibi e cosmetici cancerogeni sono gli allarmi più diffusi. Uno che circola da alcuni anni sui social riguarda il rossetto, uno dei prodotti più utilizzati dalle donne per il trucco. Secondo alcuni esperti sarebbe pericoloso in quanto cancerogeno, perché conterrebbe piombo.

Se si tratta di una notizia generica che avete trovato sui social, una di quelle vecchie che circolano da anni, quasi come delle catene di Sant’Antonio, non c’è nulla di vero. Il rossetto non contiene piombo, almeno non i rossetti in commercio oggi e di marchi conosciuti.

Rossetto e sostanze pericolose

Alcuni studi, tuttavia, hanno scoperto che alcuni rossetti, anche quelli di marca e più costosi, possono contenere alcune sostanze potenzialmente pericolose per la salute. Non si tratta di piombo ma di oli minerali conosciuti con la sigla MOH (Mineral Oil Hydrocarbons), idrocarburi degli oli minerali che derivano soprattutto dal petrolio, ma anche dal carbone, dal gas naturale e dalle biomasse. Data la loro origine, non è difficile capire perché queste sostanze possano essere pericolose.

I MOH si distinguono in MOSH e MOAH, a seconda della composizione chimica.

MOSH (Mineral Oil Saturated Hydrocarbons) sono gli idrocarburi paraffinici a catena
aperta (lineare o ramificata) e gli idrocarburi ciclici (nafteni).

MOAH (Mineral Oil Aromatic Hydrocarbons) sono idrocarburi mono e/o poliaromatici
altamente alchilati.

Queste sostanze possono trovarsi in imballaggi, lubrificanti, additivi alimentari e dispositivi tecnologici e dunque possono contaminare in primo luogo gli alimenti ma anche i cosmetici come il rossetto, appunto. Occorre, quindi, fare attenzione al tipo e alla marca di rossetto che acquistiamo, leggendo bene le etichette. Preferiamo marchi conosciuti, non necessariamente costosi, perché anche se i loro prodotti possono contenere sostanze pericolose, tuttavia offrono maggiori garanzie.

LEGGI ANCHE: TRUCCARSI CON LA MASCHERINA: CONSIGLI PER UN RISULTATO ECCELLENTE

rossetto cancerogeno