Quello della cataratta è un intervento chirurgico davvero semplice e molto praticato: ecco come affrontarlo senza avere paura. 

La cataratta è una patologia molto comune che porta all’opacizzazione del cristallino e, di conseguenza, all’oscurazione della vista. Non esiste prevenzione, nè tantomeno vi si può guarire con un trattamento farmacologico. 

E’ necessario, dunque, un intervento chirurgico con il quale si provvederà alla sostituzione del cristallino opacizzato con una lente artificiale. Questa operazione è davvero molto banale ma, come tutte, può generare ansia e preoccupazione nel paziente che vi si dovrà sottoporre.

Ecco qualche consiglio di preparazione per affrontare l’intervento senza paura alcuna.

Intervento alla cataratta: come affrontarlo al meglio

Intervento cataratta

Ogni anno, in Italia si effettuano più di mezzo milione di interventi chirurgici alla cataratta. Questa operazione, essenzialmente semplice e banale, viene eseguita in anestesia locale mediante l’iniezione o l’applicazione di uno speciale collirio anestetico.


LEGGI ANCHE: Cataratta: quali sono i sintomi e come si cura


Praticata su un occhio alla volta non prevede neanche il ricovero ospedaliero: subito dopo l’intervento il paziente è libero di ritornare nella propria abitazione. Prepararsi a questo intervento è davvero semplice ma importante: vi aiuterà ad arrivare sul lettino operatorio senza timori.

La preparazione pre-operatoria

L’iter prima dell’operazione è di solito molto semplice, basterà affidarsi al proprio medico oculista di fiducia: questo specialista saprà indicare al meglio tutti gli step da percorrere fino al giorno prima dell’intervento.

Fondamentale è non mancare all’appuntamento con la consulenza pre-intervento: durante questa visita e il successivo colloquio, il chirurgo che effettuerà l’intervento saprà infondere un’estrema fiducia e tanta tranquillità.


LEGGI ANCHE: Oculista, ottico, optometrista, ortottista: tutti gli esperti di salute degli occhi


In questa sede si potrà anche scegliere per l’opzione migliore: chirurgia tradizionale o il moderno laser? Sarà ovviamente lo specialista a scegliere quale tra le opzioni sia la migliore per il vostro caso.

Infine, sarà importante anche ricordarsi di richiedere la lista completa dei farmaci che saranno necessari al decorso post-operatorio: in questo modo non ci sarà modo di trovarsi impreparati nel periodo successivo all’operazione.

Intervento cataratta