aperitivo italiano cocktail

I cocktails si distinguono in base a quando si bevono: aperitivi, digestivi e adatti a tutte le ore. Ecco i 3 cocktail italiani più bevuti come aperitivo.

[caption id="attachment_5003" align="alignnone" width="1280"]I cocktails aperitivo italiani I cocktails aperitivo italiani[/caption]

La distinzione dipende dall’effetto che possono avere sull’organismo, da quelli che stimolano l’appetito e vengono serviti come aperitivi, a quelli che possono aiutare a digerire, fino a quelli che vanno sempre bene!

3 cocktails italiani tra i più bevuti come aperitivo

[caption id="attachment_4995" align="alignnone" width="1280"]cocktails italiani I principali cocktails italiani usati come aperitivo[/caption]

Tra gli apertivi più bevuti troviamo 3 cocktails di origine italiana, tutti con una storia da conoscere.

LEGGI ANCHE: COCKTAILS FATTI IN CASA: COSA OCCORRE PER PREPARARLI

Tra i cocktails l’aperitivo per eccellenza: lo Spritz

L’aperitivo per eccellenza, almeno in Italia, è lo Spritz. Molto semplice da preparare in casa, ha una storia particolare.

Nasce infatti in Veneto nell’800, sembrerebbe secondo l’usanza dei soldati austriaci che spruzzavano i vini locali, per loro troppo forti, con il setz o acqua frizzante: spritz deriva infatti da spritzen che vuol dire “spruzzare”.

Nel 1919 i fratelli Barbieri presentano l’Aperol e dà lì nasce l’Aperol Spritz.

cocktail italiano: lo spritz
Il cocktail aperitivo italiano: lo spritz

Ingredienti dello Spritz:

  • 2 dosi di Aperol
  • 3 di prosecco o vino bianco frizzante
  • 1 di soda o acqua frizzante
  • ghiaccio
  • arancia

Preparazione:

in un bicchiere capiente (va bene anche un calice da vino)

  • versate il ghiaccio
  • aggiungete le parti di Aperol
  • il prosecco (o il vino)
  • infine la soda (o acqua frizzante)
  • mescolare delicatamente con il cucchiaio dal manico lungo, facendo un movimento dal basso verso l’alto.

Lo Spritz è pronto!

Il cocktail aperitivo fiorentino: il Negroni

[caption id="attachment_5001" align="alignnone" width="740"]Negroni cocktail Cocktail aperitivo italiano: il Negroni[/caption]

Il cocktail nato a Firenze negli anni ’20 è oggi un medium drink tra i più conosciuti al mondo,molto semplice da fare.

La ricetta si deve a un conte, Camillo Negroni, che un giorno, di ritorno da un viaggio a Londra, ha chiesto al bar dove prendeva sempre un Americano di aggiungere un po’ di gin. Di qui il nome “Americano alla moda del conte Negroni” e poi solo Negroni.

Ingredienti

  • gin 30 ml
  • bitter (Campari) 30 ml
  • vermouth rosso (Martini rosso) 30 ml
  • ghiaccio
  • arancia

Preparazione

In un bicchiere tumbler basso:

  • si versa del ghiaccio
  • poi il gin
  • poi il vermouth rosso
  • infine il Campari
  • si miscela con un cucchiaino
  • si serve con guarnizione una fetta di arancia

La variazione più famosa è il “Negroni sbagliato“, dove al posto del gin si usa lo spumante brut, meno alcolico.

Il cocktail aperitivo delicato: il Bellini

Il cocktail è un medium drink leggero di gradazione alcolica, a base di spumante e pesca. La pesca deve essere bianca.

Il primo Bellini è stato realizzato nel 1948 da un barista, Giuseppe Cipriani, per omaggiare un pittore, Battista Bellini, che teneva una mostra a Venezia e che in un quadro ha raffigurato un Santo con la toga del colore della pesca.

Ingredienti:

  • 1/3 di purea di pesca
  • 2/3 di spumante o prosecco

Preparazione:

In un flute ghiacciato

  • si versa la purea di pesca ottenuta schiacciandola delicatamente con del ghiaccio
  • si aggiunge fino a riempire il bicchiere lo spumante o il prosecco

Le varianti più famose del Bellini sono:

  • Puccini, ottenuto con succo di mandarino fresco
  • Rossini dove al posto della purea di pesche si usa la purea di fragole
  • Tintoretto, ottenuto con succo di melograno.
[caption id="attachment_5002" align="alignnone" width="740"]Bellini cocktails Cocktails aperitivi italiani : il Bellini[/caption]