Sarà capitato a tutti di essere rimasti fuori casa ed aver lasciato le chiavi dentro, eventualmente anche attaccate alla porta. La porta è blindata ma è chiusa senza mandate, come si fa ad aprire?

La prima reazione è quella di chiamare i vigili del fuoco o un tecnico che possa effettuare un pronto intervento, ma prima forse è il caso di fare qualche tentativo per vedere se riusciamo a risolvere da soli.

Va infatti detto che il tecnico, in questo caso un fabbro, sicuramente ha un costo, ma lo stesso può valere per i vigili del fuoco in quanto un loro intervento non è detto che sia sempre gratuito. Solo in caso di un’emergenza, come ad esempio un anziano in difficoltà o un bambino rimasto chiuso in casa, l’intervento è gratuito. Ma se manca il carattere di emergenza e di necessità, far intervenire i Vigili del Fuoco può costare anche 200 euro.

LEGGI ANCHE: AUTOMOBILE: COSA FARE IN CASO DI GOMMA BUCATA

Come aprire una porta blindata senza chiamare il fabbro o i Vigili del fuoco

come aprire una porta blindata
Come aprire una porta blindata senza chiave

Avete mai sentito qualcuno dire: “Per aprire la porta blindata ho usato una lastra vecchia di quando mi sono rotto il braccio!” o “Io invece ho usato una scheda punti della spesa“?

Bene questi sono due possibili strumenti con i quali potete provare ad aprire la porta blindata non chiusa a chiave.

Il primo passo è quindi quello di rimediare una lastra o una scheda punti. Rivolgetevi magari a un vicino o chiamate un parente per farvela portare.

[caption id="attachment_1222" align="alignnone" width="740"]Come aprire una porta blindata Come aprire una porta blindata[/caption]

In alternativa è possibile realizzare una scheda ad hoc usando un flacone di plastica vuoto,  come quello della candeggina o di un detersivo per la lavatrice o dell’acqua distillata. Si tratta infatti di una plastica sufficientemente rigida.

Potete tagliare dalla parte larga del flacone un pezzo sagomato lungo e largo quando il palmo di una mano. Una volta tagliato il pezzo piegatene il bordo leggermente dalla parte che infilerete tra la porta e il telaio.

Procedimento passo passo

Prendete la scheda/lastra (o il pezzo ritagliato), infilatela tra telaio e anta e fatela scivolare lentamente verso il nottolino, che si trova normalmente leggermente più in basso rispetto al buco della chiave.

Arrivati al punto di chiusura date uno strappo forte con un movimento deciso. Il movimento può essere dal basso all’alto o viceversa.

Un segreto può essere quello di tirare contemporaneamente la porta verso di voi al momento dello strappo.

In questo modo riuscirete ad aprire la porta senza aver procurato alcun danno e senza aver chiamato fabbri o vigili del fuoco!

Oggi abbiamo quindi imparato 2 lezioni:

  • come risolvere un’emergenza da soli, senza spendere soldi
  • come evitare di lasciare campo libero ai ladri: se usciamo di casa sempre chiudere a chiave dando le mandate!