Gli amanti della montagna sanno quanto è importante prestare attenzione ai possibili pericoli che sono sempre in agguato. Scopriamo insieme quali sono i rischi principali a cui deve fare attenzione chi ama camminare in montagna.

La montagna oltre alle use meraviglie racchiude una serie di possibili pericoli che possono concretizzarsi se non si presta la giusta attenzione.

Di seguito vi sveliamo quali sono quelli più diffusi e come prevenirli al meglio.

Camminare in montagna: 4 rischi da conoscere

Camminare in montagna: i 4 rischi più diffusi

Il primo pericolo in montagna è sicuramente la bassa pressione. Questa, infatti, impedisce all’ossigeno di raggiungere i polmoni causando una serie di sintomi tra cui:

  • il mal di testa
  • difficoltà respiratorie
  • nausea e vomito
  • vertigini
  • stato confusionale

Per evitare questo rischio,

  • innanzitutto salire gradatamente di quota.
  • in caso di sintomi non continuare assolutamente la salita sostando alla medesima quota per permettere l’acclimatazione
  • eventualmente scendere di quota il prima possibile

In casi più gravi è indispensabile un’adeguata cura a base di farmaci.

Il rischio valanghe e slavine in montagna è sempre in agguato in particolare nel periodo invernale.

In questo caso, la prima cosa da fare è tenersi informati sulle condizioni del manto nevoso, valutare sempre prima le pendenze del percorso e, infine, essere ben attrezzati. Se le sue condizioni non vi convincono, evitate di camminare in montagna

In montagna il tempo cambia in fretta per questo può capitare di ritrovarsi nel mezzo di un temporale con il conseguente pericolo di fulmini.

In questo caso, è bene evitare di sostare sotto ad alberi o oggetti isolati e tenersi alla larga da qualsiasi oggetto di metallo.

L’ultimo rischio da tenere presente è rappresentato dalle vipere. Anche se si tratta di un rischio molto basso è sempre bene adottare i giusti accorgimenti per evitare di avere un incontro ravvicinato con questi animali potenzialmente pericolosi.

Mentre si cammina in montagna, infatti, è consigliabile fare rumore per segnalare la propria presenza e intimidirli. Evitate di sedersi in posto soleggiati e sassosi e, infine, utilizzate un abbigliamento adeguato con la previsione di scarponi e pantaloni alti e lunghi.

Camminare in montagna: i 4 rischi più diffusi