Avvelenamento nei cani: come comportarsi per evitare gravi conseguenze

In caso di avvelenamento del proprio cane, è importante adottare i giusti accorgimenti per evitare conseguenze anche gravi sulla sua incolumità. Scopriamo insieme come intervenire in caso di avvelenamento nei cani.

Per un motivo o per un altro, può capitare che il proprio cane presenti un avvelenamento in corso.

In questo caso, bisogna intervenire in maniera adeguata nel giro di poche ore, senza perdere tempo prezioso che potrebbe determinare la vita o la morte del proprio cane.

Senza farsi prendere dal panico, ecco gli interventi da adottare per salvare la vita l proprio amico a quattro zampe.

Avvelenamento nei cani: cosa fare

Avvelenamento nei cani: come comportarsi per evitare gravi conseguenze

In caso di avvelenamento nei cani è importante attuare fin da subito i giusti interventi per evitare che il problema peggiori.

Di conseguenza, la prima cosa da fare è contattare il proprio veterinario che vi aiuterà a gestire la situazione nel migliore dei modi valutando la necessità di recarsi nel suo studio.

Prima di recarsi da lui, comunque, è consigliabile fare bere al cane dell’acqua salata, evitando assolutamente il alte così come tutte le bevande calde.

Un intervento giusto presuppone la conoscenza della sostanza avvelenata ingerita dal proprio amico a quattro zampe per  consentire al veterinario di attuare la cura più giusta. Se si tratta di stricnina i sintomi, in genere, sono i seguenti:

  • schiena incurvata:
  • orecchie erette;
  • pupille dilatate;

In caso di anossia, può avvenire anche la morte dell’animale.

In caso di ingestione di veleno per topi, invece, i sintomi sono:

  • difficoltà a respirare;
  • mucose pallide;
  • indebolimento generalizzato.

Ad ogni modo, cercati di tranquillizzare il più possibile il vostro cane, nell’attesa di giungere dal veterinario.

Una volta che il vostro cane risulti fuori pericolo è giusto denunciare presentando una denuncia contro ignoti ai Carabinieri o alla Polizia. Lo scopo, infatti, è  quello di accertare se si sia trattato di un incidente o di un atto volontario da parte di qualche vicino.

Recatevi poi all’ASL per consegnare i bocconi avvelenati così da avere un’analisi chiara della sostanza ingerita dal vostro animale.

Avvelenamento nei cani: come comportarsi per evitare gravi conseguenze