Mappa concettuale: a cosa serve e come si svolge

Per chi studia, la mappa concettuale può diventare un mezzo grazie al quale riuscire a memorizzare più facilmente i concetti. Scopriamo nel dettaglio quali sono i vantaggi e come si esegue correttamente.

La mappa concettuale rappresenta uno strumento davvero importante e vantaggioso per coloro che studiano.

Di seguito vi sveliamo tutti i vantaggi derivanti dall’utilizzo di questo strumento e soprattutto come svolgere correttamente una mappa concettuale.

Mappa concettuale: quali sono i vantaggi e come si fa

Mappa concettuale: a cosa serve e come si svolge

Iniziamo col dire che i vantaggi di una mappa concettuale sono molteplici e in molti casi rappresenta un vero e proprio punto di svolta nel proprio metodo di studio grazie anche alla loro semplicità e sinteticità.

Tra i principali vantaggi c’è la possibilità di organizzare i concetti in forma visiva, favorendo una maggiore comprensione. Senza contare poi che stimola lo studente a sviluppare i concetti attraverso il ragionamento e le varie connessioni.

Non solo, attraverso la mappa concettuale è possibile integrare le varie informazioni già assimilate unendole a delle nuove con il risultato di una più ampia visione dell’argomento da studiare.

Attraverso, il mezzo in esame, lo studente può anche ripassare in maniera più veloce la materia di studio, riducendo di molto il tempo per il ripasso.

In ultima analisi, grazie alle mappe concettuali lo studente può riorganizzare i concetti mettendoli in ordine e comprenderne le relative relazioni. Tutto questo va a beneficiare sull’esposizione orale o, nel caso, scritta.

Per eseguire una mappa concettuale ben organizzata bisogna, innanzitutto,  individuare i punti chiave ed evidenziarli. A tal proposito, può rivelarsi utile utilizzare più colori in modo tale da distinguere in maniera netta i concetti.

Fatto ciò, per dare vita alla mappa vera e propria trasferite i concetti principali che avete precedentemente individuato su carta o su pc.

All’interno di un rettangolo indicate il primo concetto e utilizzate le frecce per collegare agli altri che si andranno a sviluppare. Lo sviluppo della mappa deve avvenire partendo dall’alto, scendendo via via verso il basso o anche partendo dal centro.

Per chi lo volesse, un valore aggiunto alla mappa sono sicuramente le immagini ma anche i video che aiutano ad approfondire l’argomento così come i vari concetti.

Mappa concettuale: a cosa serve e come si svolge