Vitamina B9
Acido folico a cosa serve ed in quali alimenti si trova

L’acido folico è una vitamina molto importante per lo sviluppo fin da prima del concepimento. Alcuni cibi ne sono naturalmente ricchi. 

La vitamina B9 o acido folico è essenziale per il nostro organismo, fondamentale per la sintesi del DNA e perciò indispensabile per produrre nuove cellule. L’assunzione di acido folico è raccomandata soprattutto in previsione di una gravidanza e nei casi di anemia da carenza. L’assunzione prima della gravidanza è molto raccomandata da tanti ginecologi. Questo perchè è utile per la fabbricazione di nuove cellule, una sua carenza potrebbe compromettere la normale evoluzione di un embrione, la formazione della colonna vertebrale e del midollo spinale.

Acido folico: gli alimenti può ricchi

[caption id="attachment_14049" align="alignnone" width="740"]Vitamina B9 a cosa serve ed in quali alimenti si trova[/caption]

Si tratta di una vitamina è idrosolubile che non si accumula nell’organismo a differenza di quelle  liposolubili”, che si accumulano nel fegato e vengono assorbite assieme ai grassi alimentari. Per questo motivo è importante assumerla quotidianamente attraverso l’alimentazione.


LEGGI ANCHE: Vitamina B12: qual è la sua funzione e in quali cibi è più presente


I principali alimenti ricchi di acido folico sono le verdure a foglia verde, soprattutto se assunte fresche, appena raccolte, e crude, la bollitura fa perdere il 90% dei folati. Le verdure più ricche sono gli spinaci, la bieta, l’indivia, i broccoli, ma anche nelle rape rosse, negli asparagi, nei carciofi, nella rucola. SI trova anche nei legumi (fagioli, piselli ceci), e nella frutta.

Per la frutta vanno benissimo le arance, i limoni ed i kiwi. Anche la frutta secca, pistacchi, noci e nocciole hanno un discreto quantitativo di acido folico. Nei prodotti di origine animale invece le quantità sono inferiori come in carni (bovino e suino), pollami, pesce, uova e latticini.


LEGGI ANCHE: Vitamina K, la vitamina “verde”: a che serve e dove si trova


Quantità di vitamina da assumere

Di solito 0.4 milligrammi al giorno è la quantità di acido folico da assumere. Se, però, si tratta di una donna in gravidanza questa soglia sale ad almeno 0.6, mentre se allatta a 0.5 mg al giorno. Di solito, sempre sotto consiglio del proprio medico, si assume acido folico sotto forma d’integratori, ma una dieta sala ed equilibrata può anche essere sufficiente.

Vitamina B9
a cosa serve ed in quali alimenti si trova