eritema solare
scopriamo insieme come prevenire l'eritema solare

L’eritema solare è la classica scottatura da sole che si ottiene esponendosi ai raggi solare, senza protezione. Scopriamo insieme come trattarla.

Sta arrivando la bella stagione, nonostante tutto bisogna sempre tenere in considerazione che l’esposizione al sole è una cosa da non sottovalutare.

Infatti, l’esposizione al sole senza crema solare protettiva può causare degli eritemi e sopratutto, ustioni piuttosto gravi che vanno assolutamente trattate come tali.

Siete curiosi di scoprire come fare?

In casi molti semplici, l’eritema comporta solo arrossamento inteso della cute e senso di bruciore e di prurito. In altri invece, sulle zone ustionate escono delle vesciche o delle bolle, e la scottatura può addirittura essere accompagnata da febbre e brividi, oltre che stanchezza.

Nei casi estremamente gravi bisogna ricorrere al pronto soccorso.

Eritema solare: sintomi specifici per riconoscerlo

riconoscere e prevenire eritema

Le scottature solari, che sono visibili in primavera, ma sopratutto in estate. Si manifestano in presenza di arrossamenti sulla pelle dovuti ad una esposizione eccessiva o poco adeguata ai raggi solare. Inoltre, si formano delle piccole papule vescicole fastidiose denominate: bollicine da eritema solare.

Le parti colpite sono il viso e tutte le superficie cutanee più esposte al sole, come la scollatura e le spalle, ma anche il dorso dei piedi e delle mani.

Ciò che fa riconoscere la scottatura è il prurito costante che sfocia poi in lesione da grattamento dato dal fastidio.


LEGGI ANCHE: Eritema solare e scottature della pelle: ecco i rimedi naturali più efficaci


Forse non tutti sanno che le donne, sono le principali persone che soffrono di eritemi se esposti al sole. Infatti l’80% circa tra i 20 e i 35 anni ne soffrono di più. Per non parlare dei bambini e dell’eritema solare. Loro, avendo una pelle molto delicata, nella fase della crescita, sono più soggetti a sviluppare l’eritema.

Scottature solare: rimedi veloci

 

Di solito la scottatura si manifesta dalle 5 alle 8 ore dopo l’esposizione solare, e guarisce in poco tempo. I danni però si manifestano sul lungo termine, delle volte sono proprio gravi al punto da causare foto-invecchiamento e tumori alla pelle.

I rimedi per l’eritema solare riguardano l’attenuazione dei sintomi, che delle volte possono essere debilitanti. I possibili rimedi sono:

  • Alleviare i sintomi con acqua fredda: ovvero il metodo più semplice e più efficace. Si consiglia docce fredde, spugnature e avvolgere asciugamani bagnati intorno al corpo. Questo da sollievo immediato. Poi, è importante non grattarsi se si ha prurito, così da non irritare ulteriormente la zona colpita. Utilizzare sempre tessuti morbidi a contatto con la pelle.
  • Non esponetevi mai al sole nelle ore successive e idratate costantemente la pelle, che tenderà a squamarsi e a seccarsi.
  • Usare l’aloe vera: questa serve come altro mezzo efficace contro l’eritema solare: l’estratto di questa pianta ha proprietà benefiche contro le scottature e si utilizza proprio per risanare la pelle. Gli oli essenziali possono essere un ulteriore rimedio, come quello alla menta e danno sollievo alla pelle perché fungono da antinfiammatori, aggiungere a questi una crema dopo-sole.
  • Utilizzare prodotti dopo- sole specifici per scottature o pomate per ustioni, e devono essere applicati dopo essere stati conservati in frigorifero. In casi estremi si può prendere paracetamolo come anti-dolorifico.

prevenire eritema

Tuttavia, prevenire è meglio che curare, nonostante questi rimedi efficaci, quello che vogliamo dirvi è che bisogna stare molto attenti durante l’esposizione al sole. Quindi, sarebbe opportuno che mi mettiate delle creme solari protettive mezz’ora prima dell’esposizione e che poi le rimettiate in un secondo momento, così da idratare la pelle, potendovi abbronzare senza scottature.

 

Seguiteci per ulteriori consigli.