Cameretta neonato: i consigli per arredarla al meglio
Cameretta neonato: ecco gli aspetti da considerare

Con l’arrivo di un bambino è importante organizzare al meglio la cameretta del neonato. Per fare ciò bisogna tenere conto di una serie di aspetti, scopriamo quali.

L’arrivo di un bebè oltre a sconvolgere le nostre abitudini comporta un riallestimento della propria casa e soprattutto l’allestimento della sua cameretta.

In genere, almeno i primi mesi di vita fino a più o meno il sesto, molti genitori collocano la culla del bebè nella loro camera da letto. Questo, infatti, permette di monitorare il bambino in maniera più facile e diretta. Nel frattempo, comunque, è bene cominciare a pensare e a dare vita alla futura cameretta.

Come arredare cameretta neonato: ecco cosa considerare

[caption id="attachment_7830" align="alignnone" width="740"]Cameretta neonato: i consigli per arredarla al meglio Cameretta neonato: i consigli per arredarla al meglio[/caption]

Trattandosi di un ambiente destinato a un bambino piccolo bisogna prendere in considerazione diversi aspetti. In questo caso, infatti, è molto importante valutare lo spazio disponibile. Questo, tra l’altro, deve essere arredato in maniera essenziale, almeno in questa prima fase. Di conseguenza, si consiglia di posizionare nella camera solo i mobili indispensabili come ad esempio

  • culla;
  • fasciatoio;
  • cassettiera;
  • poltrona, dove poter allattare.

Se preferite la culla po’ essere sostituita dal lettino già da questo momento in quanto vi basterà includere le sponde e dei paracolpi ben imbottiti. Ovviamente, è fondamentale anche un riduttore in modo tale da ridurre le dimensioni del lettino.

In questa prima fase, poi, non è assolutamente necessario in quanto può essere tranquillamente sostituito con una cassettiera da riempire con il corredino del bambino così come con i prodotti necessari alla sua igiene e cura.

Ricordate, inoltre, di non trascurare il fattore sicurezza che quando si tratta di bambini piccoli non va mai sottovalutata. Per cui via oggetti piccoli  o con i quali il bambino possa farsi male. Anche i mobili devono essere realizzati secondo le norme UE.

Leggi anche: BAMBINI E MAL D’ORECCHIO: 3 RIMEDI NATURALI PER PLACARE IL DOLORE

Per chi volesse, infine, le pareti possono essere decorate con adesivi di animali o figure adatte all’infanzia così da rendere l’ambiente più giocoso.

Cameretta neonato: i consigli per arredarla al meglio
Cameretta neonato: i consigli per arredarla al meglio