Non tutti sanno che un calcio di rigore può essere battuto in diversi modi e Lionel Messi, da sempre considerato un genio del calcio, il talento che negli ultimi 15 anni ha completamente rivoluzionato il concetto di questo meraviglioso gioco. Ci sono tanti episodi che incarnano alla perfezione tutte le caratteristiche più brillanti del numero 10 del Barcellona: il web è strapieno di azioni spettacolari di Messi, di gol fantascientifici, di serpentine ubriacanti fra gli avversari culminate poi con un gol o un assist. Ma c’è un episodio in particolare che ha mostrato al mondo la capacità di Leo di vedere “oltre”, di immaginare un calcio che sembrerebbe impossibile e invece con lui diventa una bellissima realtà.

Siamo nel 2016, il Barcellona affronta il Celta Vigo ed è in uno dei momenti di massimo splendore. La partita è stradominata e alla fine terminerà 6-1, ma la ricordiamo soprattutto per un rigore incredibile calciato da Messi, un modo di trasformare un penalty mai visto prima. La ‘Pulga’ si procura il rigore e va sul dischetto, ma anziché calciare la tocca poco più avanti per l’accorrente Luis Suarez. L’attaccante uruguaiano, che probabilmente aveva provato questo trick in allenamento col suo capitano, sfrutta l’effetto sorpresa e la appoggia facile facile in rete a portiere già battuto.

Il rigore di Messi con passaggio a Suarez: perché è regolare

Un calcio di rigore visionario, che all’epoca scatenò anche diverse polemiche con chi si chiedeva dell’effettiva validità dell’azione. E in effetti da tabellino quello di Messi risulta come rigore “sbagliato”, perché il calcio non arriva direttamente in porta. C’era anche chi aveva evidenziato che il rigore fosse da invalidare perché al momento del (non) tiro di Messi il compagno di squadra avesse già un piede in area. E sarebbe l’unico motivo per annullarlo: da regolamento, se il calciatore spinge il pallone in avanti rispetto al dischetto, il pallone è in gioco e l’azione è valida. Perciò il gol di Suarez è assolutamente regolare!