fare orto casa
Fare l'orto in casa: i consigli partici (Foto di jf-gabnor da Pixabay)

Fare l’orto in casa: i consigli partici per una coltivazione fertile con un risultato ottimale.

Avere un orto nel giardino di casa è il sogno di molti. Poter coltivare da soli insalata, pomodori, zucchine e tanti altri ortaggi è una grandissima soddisfazione. E un grande risparmio, visto il costo delle verdure.

Per cimentarsi in questa impresa, tuttavia, bisogna avere grande determinazione, pazienza, dedizione e una certa quantità di tempo libero. L’orto, infatti, richiede cura costante ed è molto impegnativo. All’inizio ci vorrà del tempo, prima di ottenere dei risultati. Vi chiederà anche un certo impiego d’acqua per annaffiarlo.

LEGGI ANCHE: GIARDINO VERTICALE IN CASA E ALL’APERTO: COME REALIZZARLO

fare orto casa
Come fare l’orto in casa (Foto di Th G da Pixabay)

Fare l’orto in casa: i consigli partici

Per realizzare il vostro orto in casa avrete bisogno, oltre che di semi e piantine, di tutti quegli strumenti necessari per la coltivazione. Armatevi dunque di vanghe, zappe, rastrelli, forbici, reti, aste, paletti e una carriola. Avrete bisogno anche di terriccio di buona qualità e di concime.

Quando avrete tutto l’occorrente con voi, è il momento di creare il vostro orto. Prima di mettervi all’opera, tuttavia, è bene progettarlo con cura. Innanzitutto dovete trovare lo spazio giusto. L’orto dovrà essere collocato in un posto ben soleggiato, non freddo né esposto alle correnti o all’umidità eccessiva. Poi ogni pianta ha le sue esigenze, che dovrete valutare bene, ma di massima per crescere gli ortaggi hanno bisogno di sole e acqua. Senza sole i pomodori non crescono.

Attenzione ad evitare luoghi dove passano tubi o si trovano pozzi, scarichi o pozzetti neri.

Quando avrete trovato il posto adatto, iniziate con la pulizia e la preparazione del terreno. Togliete foglie, erbacce, tagliate il prato, se c’è un prato. Quindi iniziate a zappare. Date dei colpi decisi e girate bene le zolle. In questo modo saranno rimosse completamente le piante infestati. Il terreno va lavorato bene con la vanga fino a farlo diventare morbido, per poterlo coltivare. Poi, per renderlo più fertile aggiungete del terriccio arricchito e del fertilizzante specifico, meglio ancora se è concime naturale come lo stallatico o la torba.

In caso di terreno troppo umido, aggiungete della terriccio più asciutto. Prima di piantare gli ortaggi, la terra va lasciata riposare per qualche settimana. Ripassatelo con la vanga tutti i giorni.

Se volete realizzare un orto molto grande, sarà necessario dividerlo in aiuole o parcelle, segnando i confini con dei paletti. Tra le aiuole realizzate dei vialetti dove passare per annaffiarle e concimare le piante. Realizzateli abbastanza larghi per il passaggio di una carriola.

LEGGI ANCHE: CUCINA, COME CURARE LE PIANTE AROMATICHE IN VASO?

Seminare e piantare

Date una zappata alla terra del vostro orto e preparatevi a collocare piante e semi. Gli ortaggi che si piantano per seme sono i pomodori, le melanzane, le zucchine, l’insalata e quelli con ciclo breve. Mentre per fragole e rosmarino si colloca nel terreno direttamente la pianta. Dovete studiare bene i tempi di semina e piantumazione. Non tutte le varietà di ortaggi, verdura e frutti vanno piantati nello stesso periodo. Fatevi consigliare da un esperto.

Innaffiate bene semi e piante, ma senza esagerare, e controllate costantemente l’orto. Il terreno andrà regolarmente zappato per togliere le erbacce e mantenerlo morbido. L’orto ha bisogno di acqua costante. Per una irrigazione ottimale, l’ideale è realizzare o installare un impianto a goccia.

Per realizzare l’orto sul balcone di casa, invece, avrete bisogno di vasi molto grandi. Inoltre potrete coltivare solo quelle piante e ortaggi che non richiedono troppo spazio.

LEGGI ANCHE: LE 5 REGOLE PER ANNAFFIARE IL PROPRIO ORTO

[caption id="attachment_6441" align="alignnone" width="740"]fare orto casa Fare l’orto (Foto di PierreGilbert da Pixabay)[/caption]