foto instagram
Foto su Instagram: come tenerle sotto controllo (Foto di Gabrielle Henderson su Unsplash)

Foto su Instagram: come tenerle sotto controllo. Chi le guarda e chi le scarica. Le info utili.

Se avete un account Instagram e pubblicate molte foto, personali e non solo  probabilmente sarete attenti al vostro pubblico e vorrete sapere chi apprezza i vostri post, mettendo un cuoricino, chi commenta, chi li invia e chi li salva nella propria raccolta.

Conoscere chi mette un cuoricino di apprezzamento e chi commenta è facilissimo, perché è Instagram a inviarci una notifica in merito. Riguardo invece al salvataggio e all’invio ad altri delle nostre foto non abbiamo notifiche o informazioni. Al massimo qualche persona amica può avvisarci con un messaggio privato: “Ehi, bella foto! L’ho salvata” o “Che bella foto, l’ho inviata a una mia amica”.

Se non abbiamo problemi a condividere le nostre immagini con un pubblico vasto e di persone sconosciute, con la possibilità che queste viaggino in rete, o almeno su Instagram, nessun problema. Se invece non vogliamo che le nostre foto, soprattutto personali, non siano condivise o viste da un pubblico di sconosciuti, l’unica cosa da fare è rendere il nostro profilo privato. In questo modo solo i contatti che abbiamo accettato potranno vedere, commentare, salvare e mettere un like alle nostre foto.

Un altro sistema per tenere sotto controllo quello che accade alle nostre foto su Instagram è convertire il proprio account personale in uno aziendale. In questo modo avremo tutte le statistiche sui nostri post. Naturalmente l’uso di un account aziendale è indicato a chi lavora con Instagram e usa il proprio profilo per attività di comunicazione.

Di seguito trovate tutti i suggerimenti su come fare per rendere un account Instagram da pubblico a privato o da personale ad aziendale.

LEGGI ANCHE: COLLEGARE LO SMARTPHONE ALLA TV: COME FARE

foto instagram
Foto su Instagram (Foto di USA-Reiseblogger da Pixabay)

Foto su Instagram: come tenerle sotto controllo e chi le scarica

Il modo più sicuro per avere sotto controllo il proprio account Instagram, senza intrusioni o interferenze da parte di estranei, è renderlo privato. In questo modo, solo i nostri follower, persone che presumibilmente conosciamo, avranno accesso alle nostre foto.

Per impostare un profilo privato, apriamo la app di Instagram sullo smartphone, clicchiamo sull’immagine del profilo in basso a destra (nell’iPhone è l’omino). Si aprirà la pagina del nostro profilo, clicchiamo sulle tre linee del menù che compare in alto a destra, quindi clicchiamo sulla voce “Impostazioni” che compare in basso, con l’icona dell’ingranaggio. Si aprirà un menù con diverse voci, clicchiamo su Privacy, con l’icona del lucchetto. Sotto la scritta “Privacy dell’account” apparirà la voce “Account privato”, sempre con l’icona del lucchetto, e spostiamo il pallino sulla destra per attivarlo. Se cambiamo idea basterà riportare questo pallino/levetta dove era prima. Più facile a farsi che a dirsi.

Su computer la procedura è simile, apparirà solo una disposizione diversa delle voci di menù e della schermata e per attivare l’account privato si deve spuntare una casella. Quando un account Instagram diventa privato, decidiamo noi chi può seguirci. I nostri futuri follower, infatti, non potranno seguirci in automatico ma dovranno inviarci una richiesta che possiamo accettare o rifiutare. Queste persone non potranno vedere le nostre foto. Lo stesso accade con i messaggi diretti, non saranno più automatici come nel profilo pubblico ma chi vuole inviarci un messaggio privatamente ci invierà una richiesta, che potremo accettare o respingere.

Cambiando il proprio account da personale ad aziendale riceveremo le statistiche sui nostri post e sapremo anche chi salva le nostre foto. Per prima cosa bisogna sapere che per avere un account aziendale su Instagram bisogna avere una pagina Facebook pubblica, perché i due social sono collegati. Quindi, creiamo la nostra pagina se non l’abbiamo già e poi procediamo con la conversione dell’account Instagram, è semplicissimo.

Apriamo il nostro profilo Instagram e clicchiamo sulle tre linee del menù. Clicchiamo su “Impostazioni”, sempre con il simbolo della rotellina, e scorriamo il menù che si aprirà fino alla voce “Account” con l’icona dell’omino. Si aprirà un altro menù, scorriamolo fino in fondo, fino a quando comparirà la voce di menù evidenziata in blu “Passa a un account professionale“. In alcune versioni più recenti dell’app di Instagram apparirà la voce “Passa a un account aziendale” o “Aggiungi account aziendale” già come voce del menù principale, senza dove andare su “Account”.

Dovremo scegliere la categoria per il nostro account professionale (artista, impresa, blog ecc…). Quindi dovremo completare il passaggio del nostro account da privato ad aziendale dando la conferma cliccando su “OK“. In questo modo avremo a disposizione tutti i dati e le statistiche sul nostro profilo Instagram, per imparare a conoscere nuove cose e avere un maggiore controllo sui nostri post.

Avremo le informazioni sulle visualizzazioni dei nostri post e anche quante persone hanno salvato le nostre foto.

LEGGI ANCHE: COME SCEGLIERE LA PLAYLIST PREFERITA PER OGNI OCCASIONE

[caption id="attachment_6137" align="alignnone" width="740"]foto instagram Smartphone con Instagram (Foto di Photo Solen Feyissa su Unsplash)[/caption]