Soggiorno: come organizzare lo spazio
Soggiorno: come organizzare lo spazio

Il soggiorno è l’ambiente che più di tutti rappresenta la casa, il suo essere accogliente e che denota lo stile chi lo vive.

Si tratta infatti della stanza in cui è possibile esprimere gusti, modi di vivere e svolgere le attività preferite di chi ci vive.

L’arredamento del soggiorno è quindi molto importante, e va scelto pezzo per pezzo secondo gusti ed esigenze.

LEGGI ANCHE: COLORI DELLE PARETI DEGLI AMBIENTI DI CASA: COME SCEGLIERLI

Come organizzare il soggiorno: i criteri da considerare

Soggiorno: colore pareti e mobili
Soggiorno: colore pareti e mobili

Ogni persona che vive in casa ha specifiche esigenze e il soggiorno dovrebbe avere la funzione di soddisfarle e quindi avere elementi ad hoc. Es. in casa c’è qualcuno che ama leggere e ritagliarsi un momento di relax in soggiorno dovrebbe essere previsto un angolino dedicato vicino alla libreria. Oppure se siete persone che amano circondarsi di amici, è bene prevedere un buon numero di sedute, sia intorno al tavolo da pranzo che sui divani.

Circa lo stile del soggiorno, sicuramente dipende dai gusti e dalle possibilità economiche. Esso infatti può essere elegante, rustico, sfarzoso o semplice. In ogni caso il soggiorno deve essere comodo e piacevole.

Circa le dimensioni, il soggiorno dovrebbe essere, in linea di massima, la stanza più grande della casa con una forma che il più delle volte è quadrata o rettangolare.

In realtà può essere che la forma sia irregolare o rotonda, in tal caso è bene considerare che è più semplice arredare una stanza quadrata o rettangolare.

Circa l’esposizione invece, ideale sarebbe a sud, sud-est o sud-ovest. In realtà, a seconda del tempo che vi si passa, se ad esempio durante il giorno la famiglia non è presente in casa, perché a scuola o a lavoro, il soggiorno può anche essere esposto a nord e quindi essere vissuto di sera, dove la luce naturale perde importanza.

Circa i colori delle pareti del soggiorno, è bene che non siano troppo intensi. Occorre poi distinguere tra:

  • pareti con tinte neutre e uniformi, in questo caso ci si potrà sbizzarrire con mobili e accessori di colori vivaci
  • pareti colorate, in tal caso optare per arredi tranquilli e poco vistosi

Circa le tende, si possono scegliere in armonia con i tessuti degli arredi, così come i tappeti, ricordando che una stanza senza tessuti può apparire fredda e incompleta.

Circa l’illuminazione è bene prevedere diventi punti luce e non solo una fonte concentrata: oltre al lampadario centrale è possibile prevedere appliques, lampade a stelo o da tavolo.

[caption id="attachment_5404" align="alignnone" width="740"]Soggiorno: lampada da terra Soggiorno: lampada da terra[/caption]

Dovendo infine immaginare diverse zone nel soggiorno, le principali possono essere:

  • area dedicata al pranzo, con tavolo e sedie
  • zona conversazione, con almeno un divano e un paio di sedute e piani di appoggio, come un tavolino basso
  • area tv
  • zona relax/libreria: basta una seduta comoda, una lampada con luce soffusa ed eventualmente uno scrittoio

LEGGI ANCHE: GLI SPECCHI DI CASA, DOVE METTERLI E COME SCEGLIERLI

Una volta considerate le esigenze, le dimensioni e l’esposizione, è giunto il momento di scegliere i mobili.

[caption id="attachment_5406" align="alignnone" width="740"]Soggiorno: area scrivania Soggiorno: area scrivania[/caption]