come pulire monete
Come pulire le monete: i metodi utili (Foto di Franz W. da Pixabay)

Come pulire le monete: i consigli pratici ed efficaci per un risultato perfetto.

Chi possiede monete da collezione, che siano antiche o no, desidera averle sempre lucide e splendenti. Con il tempo, però, le monete tendono a diventare opache, accumulando sporcizia. Anche se ben conservate, al riparo da luce e polvere, è normale che le monete si anneriscano.

Se volete farle tornare come nuove, vi lasciamo alcuni consigli pratici e facili da seguire. Vi ricordiamo, però, che se le vostre monete sono antiche è meglio non pulirle, perché con la pulizia potrebbero rovinarsi e perdere valore. Le monete antiche sono belle anche annerite e un po’ sporche, perché questi sono segni della loro autenticità. Se proprio hanno bisogno di essere pulite, portatele da un esperto di numismatica.

LEGGI ANCHE: QUESTA MONETA DA 2 EURO RARA NE VALE MIGLIAIA: SE L’AVETE SIETE RICCHI!

come pulire monete
Pulire le monete: i consigli (Foto di Harry Strauss da Pixabay)

Come pulire le monete: i metodi utili

Per pulire le monete che collezionate in casa esistono diversi metodi, tutti efficaci. La differenza nel loro utilizzo dipende dal tipo di moneta, dal materiale in cui è fabbricata e anche dal livello di sporcizia.

Per prima cosa, le monete da collezione, a prescindere dalla qualità e dal valore, non vanno mai sfregate con un panno duro e a secco, perché rischiano di graffiarsi e rovinarsi.

Se le vostre monete non antiche né particolarmente delicate, potete pulirle nel modo più semplice: lavarle in acqua calda. È sufficiente passare ogni singola moneta sotto il normale getto dell’acqua del rubinetto. Spesso può essere sufficiente solo l’acqua ma se sono molto sporche sarà necessario usare un po’ di detersivo. Potete usare quello per lavare i piatti a mano o quello per il bucato delicato, ideale anche un po’ di sapone di Marsiglia disciolto.

Non esagerate con il detersivo. Se lo sporco è molto ostinato potete usare uno spazzolino morbido per rimuoverlo, sfregando delicatamente con il detersivo. Poiché l’acqua del rubinetto può essere molto dura, per via del calcare, o contenere molto cloro e altre sostanze che possono corrodere il metallo, se le vostre monete sono delicate il consiglio è di lavarle con l’acqua distillata.

Per rimuovere in modo più efficace lo sporco, prima di lavarle in acqua calda, le monete possono essere lasciate sopra un foglio di carta di alluminio e cosparse di bicarbonato. Lasciatele in posa per qualche ora e poi sciacquate con acqua calda, senza bisogno di detersivo.

Quando lo sporco si sarà staccato dalle vostre monete, sciacquatele bene e asciugatele con un panno morbido che non rilascia pelucchi. Ideale il panno in microfibra. Tamponatele bene una a una, poi appoggiatele ben distanziate su un panno asciutto per far asciugare ogni residua umidità.

In generale non bisogna usare acidi per pulire le monete.

Pulizia con l’elettrolisi

Un latro metodo molto efficace, anche se un po’ impegnativo è quello dell’elettrolisi. In questo caso vi serviranno: un alimentatore variabile, con potenza dai 5 ai 24 volt, una vaschetta di plastica, uno sgrassatore per la casa, della soda caustica a scaglie, una spatola di acciaio, uno spazzolino e guanti protettivi in lattice. Prima di mettervi al lavoro dovete aprire le finestre per non respirare i fumi tossici.

Dopo aver indossato i guanti, mettete le monete nella vaschetta e riempitela con acqua. Aggiungete quattro cucchiai di soda caustica, mescolando bene. Quindi immergete la spatola di acciaio e collegate la parte che sporge dalla vaschetta all’estremità positiva dell’alimentatore. L’estremità negativa invece andrà collegata alle monete.

Si processo chimico ed elettrico porterà alla formazione di bolle sulle monete, con il distacco dello sporco che macchierà l’acqua. Versate lo sgrassatore nella vaschetta e lasciate agire per circa un minuto. Quindi svuotate, staccate l’alimentatore, svuotate la vaschetta, sciacquate le monete e asciugatele. Questo sistema di pulizia è indicato per le monete in rame e in bronzo. Alla lunga, però, può rovinare le vostre monete, dunque va usato con cautela.

LEGGI ANCHE: ADDOLCITORE D’ACQUA, COS’È E COME FUNZIONA

[caption id="attachment_5526" align="alignnone" width="740"]come pulire monete Come pulire le monete: i consigli pratici (Foto di Michael Longmire su Unsplash)[/caption]