come coltivare fragole
Come coltivare le fragole in casa: i consigli (Foto di Kerstin Riemer da Pixabay)

Come coltivare le fragole in casa: tutti i consigli utili per una resa perfetta.

Tutti o quasi amano le fragole, il frutto “non frutto” che attira grandi e piccini. Belle da vedere, golose da gustare e anche salutari, le fragole sono irresistibili.

Vi abbiamo già descritto le principali caratteristiche delle fragole e i tanti tipi disponibili. Qui invece vogliamo proporvi di coltivarle in casa. Le fragole, infatti, non richiedono particolari trattamenti e grazie alla loro versatilità sono facili da coltivare. Potete farle crescere nei vasi sul balcone e anche come rampicanti. Ecco tutto quello che dovete sapere.

LEGGI ANCHE: IMPIANTO DI IRRIGAZIONE DA BALCONE: COME REALIZZARLO

come coltivare fragole
Coltivare le fragole in casa (Foto di Michael Gaida da Pixabay)

Come coltivare le fragole in casa: i consigli

Le piante di fragola non sono ingombranti e con qualche accorgimento possono essere facilmente coltivate anche in casa. Una volta che ci sarete riusciti avrete delle grandi soddisfazioni e potrete gustarvi le vostre fragole fatte in casa, senza dover spendere nei negozi e soprattutto senza pesticidi.

Per la coltivazione delle fragole in vaso sul balcone, regolatevi a seconda della quantità desiderata. Le fragole non richiedono spazio eccessivo ma è bene evitare un vaso troppo piccolo. Il terreno deve essere morbido e limoso, ricco di sostanze organiche. Procuratevi nei negozi specializzati del terriccio che abbia queste caratteristiche. Lavoratelo bene con una paletta, per smuoverlo e così distribuire bene tutti i nutrienti, prima di mettere a dimora i semi o le piantine.

Per coltivare le vostre fragole potete decidere di piantare i semi, acquistati dal vivaista, o di collocare nel terriccio direttamente i panetti delle piantine. Quest’ultima tecnica è più diffusa e anche più semplice. Si chiama propagazione tramite stoloni, che sono i rami della pianta di fragola. In caso di semina, si consiglia di usare un terriccio iniziale più sabbioso e ricco di torba. Prima di piantarli, mettete i semi in un leggero strato di acqua per farli germogliare.

La pianta di fragola ha bisogno di acqua con regolarità ma non troppa. Bisogna evitare il ristagno dell’acqua nel terreno, altrimenti le radici marciscono. Per questo può essere molto utile collocare l’argilla espansa sul fondo del vaso, per far scorrere l’acqua più facilmente. L’acqua non va data sulle foglie per non rischiare malattie fungine. Per nutrire il terriccio usate concimi organici.

Per crescere bene la pianta di fragola ha bisogno di sole, ma non di essere esposta alla luce diretta troppo forte del sole. Dunque è preferibile che la pianta sia tenuta in un posto dove nel corso della giornata riceve un po’ di ombra e di sole.

Le fragole resistono bene al caldo e al freddo ma non sopportano le temperature troppo rigide, sotto le zero, e quelle sopra i 30 gradi. Mantenete il più possibile le piante in un luogo fresco e asciutto. Durante l’inverno proteggetele con teli copri piante e appoggiate il vaso contro un muro, a riparo.

La fragola non è una pianta rampicante, ma potete coltivarla come tale. Dopo aver seguito tutte le procedure che abbiamo indicato sopra, potete collocarla in vasi sospesi, facendo scendere la pianta verso il basso oppure potete legarla a dei sostegni in modo che cresca verso l’alto.

Le fragole solitamente producono i loro frutti in primavera. Alcune arrivano fino ai primi freddi dell’autunno. Le piante hanno un ciclo produttivo di circa 4 o 5 anni. Possono generare altre piante che potrete collocare in un altro vaso.

LEGGI ANCHE: CUCINA, COME CURARE LE PIANTE AROMATICHE IN VASO?

[caption id="attachment_5419" align="alignnone" width="740"]come coltivare fragole Coltivare le fragole (Foto di Oli Hale da Pixabay)[/caption]