Come riciclare una camicia vecchia: i consigli pratici

Valeria B

Fai Da Te

Come riciclare una camicia vecchia: i consigli pratici e utili per il fai da te.

Avete una vecchia camicia e non sapete che farvene? Prima di gettarla via, gli usi che ne potete fare sono molti.

Quando si tratta di una camicia un po’ usurata che non si può indossare per uscire, la soluzione di molti è quella di usarla solo per stare in casa, se è abbastanza comoda. Se è molto vecchia ma non troppo rovinata, con dei tratti di tessuto ancora buoni, c’è chi la taglia per farne tanti pezzi patchwork da utilizzare per foderare coperte o cuscini. Soprattutto se la camicia ha una bella stoffa a fantasia.

Delle camicie molto usurate c’è chi le taglia per farne degli stracci per la polvere. Un uso indicato per le camicie di cotone, mentre quelle in viscosa più morbide possono essere utilizzate per la pulizia di oggetti delicati, come tv, computer e altri apparecchi elettronici.

Molte donne indossano le camicie da uomo dismesse dai loro compagni, se sono ancora in buono stato. Le usano come ampia blusa da legare alla vita e portare sopra una t-shirt o una canotta elegante oppure come camicia da notte.

Qui di seguito, invece, vi proponiamo alcuni consigli pratici su come reinventare e riciclare la vostra camicia vecchia.

come riciclare camicia
Camicia vecchia, come riciclarla (Fato di Nimble Made su Unsplash)

Come riciclare una camicia vecchia: i consigli pratici

Non solo stracci o stoffe patchwork o abiti da lavoro per casa, anche una vecchia camicia può tornare a nuova vita e trasformarsi in qualcosa di completamente diverso ma ancora utile, pratico e anche bello.

Camicia scollata e a mezze maniche. Se una camicia è troppo usurata sul colletto e i polsini ma è ancora buona nelle altre parti, potete rimuovere le parti usurate e creare una camicia scollata a mezze maniche. Tagliate in modo circolare una porzione ampia alla base del colletto e tagliate polsi e una parte delle maniche fino a metà avambraccio. Poi rifinite con le cuciture. Questo lavoro è perfetto per le camicie di cotone.

Camicia gilet. Anche questa proposta è ideale per camicie con tessuto ancora buono ma collo e maniche usurati. Tagliate il collo, creando un’ampia scollatura a V e tagliate le maniche fino al giro spalla. Rifinite bene con delle cuciture. Potete creare anche delle punte alla base della camicia, proprio come un vero gilet.

Grembiule camicia. Se la vostra vecchia camicia è abbastanza grande e resistente, di cotone buono, potete tagliarla per farci un grembiule. In questo caso, lasciate il colletto e tagliate le maniche, includendo anche le spalle, in diagonale. Quindi, separate la parte anteriore da quella posteriore tagliandola lungo la cucitura laterale. Eliminate la parte posteriore, rifinite con delle cuciture sulle parti tagliate. Infine, cucite a livello della vita delle fascette di stoffa, che potrete ricavare dalla parte di camicia avanzata, per fare i lacci del grembiule.

Camicia per neonato. Se avete una camicia in cotone o in lino di ottima fattura e con il tessuto in buono stato, ma troppo vecchia per potere essere indossata e con alcune parti usurate, come colletto e polsini, potete recuperare la parte buona per realizzare una camicia vestitino per neonati. Tagliate la camicia in modo che i bottoni rimangano al centro, rimuovete il collo, le maniche e parte delle spalle. Quindi cucite il collo e le maniche aggiungendo degli elastici. Potete anche ricamare la camicia con dei fiorellini o animaletti.

Tanti sono gli utilizzi di una vecchia camicia, anche come stoffa per rivestire oggetti. Dovete solo trovate il vostro.

come riciclare camicia
Come riciclare una camicia vecchia (Foto da Pixabay)