Singhiozzo
Singhiozzo

Il singhiozzo è un disturbo molto comune che interessa adulti e bambini. Può venire addirittura in utero. Vediamo perché viene e i rimedi per mandarlo via.

Il disturbo, molto fastidioso, consiste in contrazioni involontarie del diaframma seguite da chiusure improvvise e rumorose della glottide, che generano il tipico suono “hic”. Si tratta quindi di spasmi involontari e ripetuti, a volte di durata limitata e raramente persistenti.

Ma perché viene? E come si può rimediare?

LEGGI ANCHE: COME COMBATTERE LA STITICHEZZA: CONSIGLI E RIMEDI PER NON SOFFRIRNE PIU’

Possibili cause del singhiozzo

bambina beve per il singhiozzo
Singhiozzo: bambina beve

Non esiste una causa certa. Ciò che si sa è che il diaframma è il muscolo responsabile del respiro, mentre la glottide è l’apertura tra le corde vocali che separa l’apparato respiratorio da quello digerente.

Ciò che accade è che il nervo frenico, che comanda il diaframma, si irrita per qualche motivo e determina questi spasmi involontari.

Normalmente il singhiozzo viene per motivi legati all’emotività o di natura gastrointestinale: ad esempio può presentarsi dopo che si è bevuto o mangiato troppo velocemente, dopo aver bevuto una bevanda gelata o molto calda, o se ci si trova in una situazione di forte disagio, che comporta una respirazione anomala.

A volte può essere associato a disturbi veri e propri, come il reflusso gastro-esofageo, la gastrite, la pericardite o l’ernia iatale. In questi casi si presenta frequentemente e può durare anche giorni.

Quali rimedi per far passare il singhiozzo?

In caso di singhiozzo di breve durata tutti conoscono alcuni rimedi casalinghi o “della nonna”, che sono:

  • ripetere a voce alta la filastrocca “singhiozzo mio singhiozzo” o una qualsiasi, senza respirare
  • rimanere in apnea per una ventina di secondi
  • trattenere il fiato bevendo piccoli sorsi d’acqua
  • bere lentamente un bicchiere d’acqua cercando di allungare il collo in avanti tenendo ferme le spalle
  • provare a starnutire
  • chiedere a qualcuno di spaventarci
  • bere a testa in giù
  • fare respiri profondi in un sacchetto di carta
  • mangiare un cucchiaio di zucchero rapidamente
  • ingerire un cucchiaino di succo di limone
  • masticare e mandare giù ghiaccio
  • provare a mettere due dita in gola come per indurre il vomito.

In caso invece di singhiozzo persistente è bene sentire un medico perché potrebbe essere dovuto a disturbi seri.

[caption id="attachment_4483" align="alignnone" width="740"]Bicchiere d'acqua rimedio per singhiozzo Bicchiere d’acqua rimedio per singhiozzo[/caption]