organizzare picnic ideale
Come organizzare il picnic ideale: i consigli pratici

Come organizzare il picnic ideale: i consigli pratici ed efficaci.

Primavera, bella stagione e tempo di stare all’aperto e fare i picnic. Purtroppo, quest’anno con la zona rossa nel weekend di Pasqua non potremo fare la classica gita fuori porta del lunedì di Pasquetta con gli amici e i familiari e le grigliate all’aperto. Se proprio vogliamo fare il picnic ci tocca farlo nel giardino di casa o alla peggio in terrazzo, ad averne uno.

Anche quest’anno la Pasqua degli italiani sarà condizionata dalla pandemia, ma nulla vieta di fare progetti per il futuro. Verso l’estate la situazione dovrebbe migliorare e potremo uscire di nuovo, si spera, anche per fare i picnic. Ma sapete organizzare un picnic perfetto? Ci pensiamo noi a darvi qualche consiglio.

LEGGI ANCHE: GRIGLIARE IL PESCE: I SEGRETI PER UN RISULTATO APPETITOSO

organizzare picnic ideale
Come organizzare il picnic ideale:

Come organizzare il picnic ideale: i consigli pratici

In attesa di tornare a fare i picnic all’aria aperta, su un prato, su una spiaggia al mare, in un bosco o in riva al lago, ecco qualche consiglio utile per organizzarlo in modo impeccabile. Sembra una cosa semplice ma anche un picnic richiede qualche attenzione e cura per i dettagli.

Luogo. Prima di tutto, la scelta del luogo non va lasciata al caso. Non tutte le aree all’aperto sono autorizzate ai picnic. Se è un posto in una zona che non conoscete, informatevi bene prima. Solitamente in parchi naturali e aree protette sono previste delle apposite aree picnic, servite da tavoli, utilizzate quelle.

Tempo. Anche la più bella giornata di sole può trasformarsi in una tempesta di piogge torrenziali e fulmini. Soprattutto in primavera, quando il tempo è molto variabile. Controllate con attenzione le previsioni meteo nei giorni precedenti la vostra uscita e soprattutto il giorno prima e programmate un’alternativa. In caso di maltempo dell’ultimo minuto avrete un’altra attività piacevole da fare con la famiglia o gli amici.

Equipaggiamento base. Al di là di tovaglie colorate, cesti sfiziosi e manicaretti preparati con le vostre mani, è importante dotarsi di alcuni oggetti che fanno parte dell’equipaggiamento di base per la praticità e sicurezza del picnic, come una tovaglia cerata da appoggiare sul prato per evitare di mettere in terra direttamente la tovaglia di stoffa. Sarà più igienico e proteggerà le pietanze da umidità e insetti. Procuratevi anche dei teli di plastica o una tenda, nel caso vi colga all’improvviso un temporale. Portate anche spray antizanzare e un kit di pronto soccorso.

Cestino termico. Nel vostro picnic non deve mancare mai un cestino termico, per conservare gli alimenti al fresco, soprattutto le bevande. In commercio se ne trovano tanti, di dimensioni diverse, per ogni esigenza, e di tutti i colori, anche con l’esterno rivestito in stoffa, che dà un tocco di eleganza.

Menù del picnic. La scelta del menù è naturalmente solo vostra. Ognuno sceglierà di preparare quello che più gli piace o di comprare il cibo già pronto in rosticceria o nelle gastronomie che  spesso propongono pietanze sfiziose adatte al picnic. Invece dei soliti panini o dell’insalata di riso, date via libera alla fantasia con torte salate, stuzzichini, bocconcini preparati secondo le ricette delle più quotate food blogger.

Tocco ecologico. Per un picnic rispettoso dell’ambiente evitate piatti, posate e bicchieri in plastica usa e getta, preferite quelli in materiale riciclabile. Quando avrete finito fate attenzione a dove e come gettate i rifiuti, rispettando la raccolta differenziata. Se non trovate cestini per l’immondizia, portatevi i rifiuti a casa e gettateli negli appositi bidoni.

LEGGI ANCHE: CARNE ALLA BRACE: COME CUOCERLA ALLA PERFEZIONE

[caption id="attachment_3873" align="alignnone" width="740"]organizzare picnic ideale Organizzare il picnic (Foto di Massimo Adami su Unsplash)[/caption]