fragole tipologie
Fragole: le varie tipologie e come riconoscerle (Foto di pasja1000 da Pixabay)

Fragole: le varie tipologie e come riconoscerle. Tutto quello che c’è da sapere.

Non esiste un solo tipo di fragole, ma tanti tipi diversi. La fragola non è nemmeno un vero frutto ma un “falso frutto“, lo sapevate? I veri frutti sono i semini delle fragole, che si chiamano acheni. Anche per questo la fragola è definita un frutto aggregato.

La fragola è una pianta perenne di origine europea del genere Fragaria, che appartenente alla famiglia delle Rosaceae. Cresce spontaneamente nei boschi o viene coltivata. Le fragole coltivate nascono da un incrocio tra Fragaria chiloensis e Fragaria virginiana.

Le varietà di fragole si distinguono tra unifere e rifiorenti. Le prime maturano a primavera avanzata per circa un mese, mentre le fiorenti crescono da maggio a ottobre e sono anche quelle più coltivate negli orti di casa, soprattutto nei vasi.

Le fragole sono ricche di vitamina C e hanno una elevata proprietà antiossidante. Sono ricche di acqua e povere di zuccheri. Sono dunque un alimento sano e goloso. Scopriamo insieme le varie tipologie di fragole.

LEGGI ANCHE: CUCINA, COME CURARE LE PIANTE AROMATICHE IN VASO?

fragole tipologie
Fragole: tipologie e come riconoscerle (Foto di Engin Akyurt da Pixabay)

Fragole: le varie tipologie e come riconoscerle

Esistono tantissimi tipi di fragole, vi segnaliamo i principali e più comuni in Italia.

Belrubi. Queste fragole sono di varietà unifera e sono di medie dimensioni. Hanno la forma allungata e il colore è rosso intenso e brillante. Ha un contenuto di zuccheri più elevato delle altre tipologie.

Senga Sengana. Questa è una fragola piccola e tonda, di colore rosso scuro. Ha una polpa morbida ed è molto profumata.

Fragola di Tortona. Questa tipologia è nata all’inizio del secolo da una selezione di fragole selvatiche delle colline di Tortona (da qui il nome), in Piemonte, ed è un presidio Slow Food. Assomiglia al lampone, per dimensioni e colore. Infatti è molto piccola, di sapore dolce e dal profumo molto intenso, che è la sua caratteristica principale. È molto rara, perché cresce solo per dieci giorni all’anno, tra la metà e la fine di giugno.

Madeleine. Ha la forma di un cono allungato, è una fragola che matura precocemente ed è molto comune in Italia. Il suo colore è rosso brillante e la polpa è succosa.

Fragola toscana. Questa varietà ha un colore rosso intenso scuro ed è molto saporita. Il suo fiore è rosa.

Fragola di Nemi. Questa fragola è tipica del borgo dei Castelli romani, che le dedica una sagra a giugno. È una varietà di Fragaria vesca o fragola di bosco europea, ha una forma piccola è ed molto profumata.

Gorella. È a forma di cuore, dolce e succosa. Ideale per le marmellate. La Gorella matura nella seconda metà di maggio.

[caption id="attachment_3202" align="alignnone" width="740"]fragole tipologie Fragole: le varie tipologie (Foto di congerdesign da Pixabay)[/caption]

Annablanca. Come dice il nome, questa è una fragola di colore bianco, o albino, con gli acheni rossi. Nonostante l’aspetto esteriore è molto dolce e succosa.

Charlotte. Questa fragola è di varietà rifiorente e ha una forma allungata a cuore. Si caratterizza per il suo colore rosso sangue, ha una polpa soda e un sapore equilibrato tra dolce e acido.

Malwina. Di varietà unifera, la Malwina è soprannominata “la tardiva”, perché matura più tardi rispetto alle altre fragole primaverili. Le sue dimensioni sono medio-grandi e il colore rosso aranciato. Ha un gusto intenso e deciso.

Annabelle. Cresce in diversi periodi dell’anno, infatti è di varietà rifiorente, e assomiglia alle fragole di bosco. Il suo sapore, infatti, è quello delle fragole di bosco.

Marmolada. Prende il nome dal grande massiccio delle Dolomiti e infatti è tutto e per tutto una fragola di montagna, consistente e resistente. Le sue dimensioni sono medie, il colore rosso intenso e la polpa molto dolce.

Regina delle Valli. Questa è una caratteristica fragolina di bosco, piccola e dal colore rosso vivo. Cresce nei prati, ma può essere anche coltivata in vaso. È molto saporita.

Mara De Bois. La Mara del Bosco è una varietà di fragola rifiorente e assomiglia a quella di bosco, anche nel sapore. Matura da maggio a ottobre, ha grosse dimensioni, una polpa soda e ed è resistente.

Sabrosa. Di origine spagnola, il nome indica la sua principale qualità: il sapore. È una fragola di grandi dimensioni che si è diffusa in Italia, ha una forma conica e allungata, il suo colore è rosso rubino brillante, anche nella polpa.

LEGGI ANCHE: COSA SEMINARE E RACCOGLIERE A MARZO ED APRILE: DAL BASILICO ALLA ZUCCA

[caption id="attachment_3199" align="alignnone" width="740"]fragole tipologie Fragole: come riconoscerle (Foto di Roberto Barresi da Pixabay)[/caption]